menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Comitati consultivi misti 'sentinelle' della sanità pugliese, si insedia il coordinamento: "Ruolo strategico anche nella campagna vaccinale"

Portavoce a livello regionale è il foggiano Walter Mancini. Gli organismi, composti da membri eletti dalle associazioni di volontariato e tutela dei cittadini, affiancano la direzione strategica con proposte per il miglioramento dei servizi sanitari sul territorio e operano nell'ottica dell'umanizzazione dei servizi

Diventa operativo il protocollo d'intesa tra Regione Puglia e Coordinamento dei Comitati consultivi misti delle Aziende sanitarie locali, ospedaliere ed Irccs, firmato lo scorso 14 gennaio. Il Coordinamento regionale si è insediato ufficialmente in videoconferenza alla presenza dell’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco e del direttore del Dipartimento Salute Vito Montanaro.

Il Comitato consultivo misto (Ccm) ospealiero-universitario è un organismo composto da membri eletti dalle associazioni di volontariato e tutela dei cittadini. Affianca la direzione strategica con proposte per il miglioramento dei servizi sanitari sul territorio e opera nell'ottica dell'umanizzazione dei servizi. Tutti i Ccm ha livello pugliese rappresentano circa 370 associazioni di volontariato.

La Regione Puglia ha sottolineato l’importanza dei Ccm nelle realtà aziendali quali parte integrante dei processi della programmazione sanitaria, controllo e miglioramento della qualità dei servizi sanitari oltre che organo di promozione di iniziative territoriali con funzioni propositive.

L’obiettivo è quello di rafforzare il rapporto con le diverse realtà territoriali e rendere i cittadini parte attiva delle dinamiche aziendali per essere “sentinelle” sul territorio e refertare ciò che accade, seguendo la gerarchia e il grado di rilevanza degli accadimenti interni aziendali.

Attraverso il protocollo siglato due mesi fa a Bari, Regione e Comitati hanno attivato periodiche procedure di consultazione e confronto; si ripropongono di collaborare attivamente per valutare le strategie e gli effetti dell'attuazione della politica sanitaria regionale e della programmazione socio-sanitaria; si impegnano a sostenere iniziative a sostegno delle linee di sviluppo della sanità pubblica e della promozione di buone pratiche, e ad individuare modalità condivise di raccolta ed analisi dei segnali di disservizio.

Lopalco ha ringraziato Walter Antonio Mancini, presidente del Comitato consultivo misto Aou Policlinico di Foggia e portavoce del coordinamento dei Ccm pugliesi “per la proficua e fattiva collaborazione, ribadendo la necessità di continuare il percorso già intrapreso, soprattutto in questa fase delicata di gestione della pandemia. Riconosco, infatti, il ruolo strategico dei Ccm anche nell’ambito della campagna vaccinale, nonché nella fase di programmazione di sviluppo del Sistema Sanitario Regionale”.

Il Direttore del Dipartimento, Vito Montanaro, ha ringraziato i presidenti dei Ccm “per l’approccio costruttivo che, da sempre, li contraddistingue, rappresentando criticità, ma proponendo anche esempi virtuosi già sperimentati nelle aziende sanitarie. Ribadisco la volontà del Dipartimento Salute di dare completa attuazione al Protocollo sottoscritto, dando mandato alla struttura tecnica, coordinata dalla dott.ssa Antonella Caroli, di procedere tempestivamente a quanto richiesto”.

Walter Mancini ha ringraziato l’assessore Lopalco e il direttore Montanaro per la sottoscrizione del Protocollo d’intesa, “prendendo atto dell’impegno del dott. Montanaro, mediante la struttura tecnica regionale, di applicarlo nella sua interezza”. Mancini inoltre, ha ringraziato l’assessore Lopalco e il direttore del Dipartimento Salute Montanaro, anche “per aver accolto la proposta fatta dal coordinamento di integrare nella cabina di regia regionale sul piano vaccinale la partecipazione del portavoce di turno del predetto Coordinamento, invitando, mediante una circolare della stessa regione Puglia, anche i direttori generali delle Aziende sanitarie locali, ospedaliere ed Ircss Puglia ad inserire i presidenti dei singoli Ccm nei nuclei operativi di vaccinazione territoriali ed anche nei nuclei operativi aziendali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento