menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Infertilità di coppia: esami diagnostici senza anestesia al 'Tatarella', unico centro in Puglia con la Sonoisterosalpingografia

A Cerignola l'unico centro pubblico pugliese. Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi: la Sonoisterosalpingografia (SHSG), un esame utile per valutare la salute delle tube nella ricerca delle cause di infertilità della donna

Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi. È la Sonoisterosalpingografia (SHSG), un esame utile per valutare la salute delle tube nella ricerca delle cause di infertilità della donna.

Unico centro pubblico pugliese in cui è possibile effettuare l’esame diagnostico è il Servizio di Ecografia Ginecologica dell’Ospedale “Tatarella” di Cerignola, afferente alla Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia. La sonoisterosalpingografia rappresenta una metodica diagnostica ecografica mini-invasiva che consente di ottenere informazioni dettagliate sulla cavità endometriale uterina e di rilevare eventuali ostruzioni, miomi sottomucosi, polipi e aderenze (sinechie) grazie all’utilizzo degli ultrasuoni e di un particolare gel che permette di distendere la cavità uterina.

L’esame è utile, oltre che nell’ambito degli accertamenti della sterilità di coppia, anche per confermare l’avvenuta sterilizzazione tubarica laparoscopica o isteroscopica. Nel primo caso serve a capire se il mancato concepimento avviene per un fattore anatomico femminile in cui una o entrambe le tube sono occluse per cause molteplici (pregresse infezioni, endometriosi, malformazioni congenite). Nel secondo caso, invece, serve per avere conferma che l’intervento chirurgico di legatura delle tube sia effettivamente avvenuto in modo irreversibile.

La sonoisterosalpingografia rappresenta una valida alternativa alla classica isterosalpingografia (esame radiologico con radiazioni ionizzanti e contrasto) e alla laparoscopia, esame più invasivo che richiede un ricovero, seppur breve, per le micro-incisioni praticate sulla parete addominale e la necessità di una anestesia. Alla laparoscopia si ricorre solo in un secondo momento, nei casi in cui permangano dei dubbi diagnostici nonostante l’esecuzione di una sonoisterosalpingografia o di una isterosalpingografiasi. La sonoisterosalpingografia viene eseguita ambulatorialmente e non necessita di digiuno, né di anestesia locale o generale. Al servizio di Ecografia Ginecologica si accede tramite prenotazione presso il CUP aziendale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento