Ai Riuniti ecco il COrO, la "porta di accesso" alla Rete oncologica Pugliese

Il COrO dell “Ospedali Riuniti” di Foggia è ubicato presso la Struttura di Oncologia sita al terzo piano del Terzo Lotto con la presenza di un’opportuna segnaletica all’interno dell’ospedale

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria  “Ospedali Riuniti” di Foggia ha attivato il Centro di orientamento Oncologico (COrO), che rappresenta la porta di accesso alla Rete Oncologica Pugliese. 

Il COrO dell “Ospedali Riuniti” di Foggia è ubicato presso la Struttura di Oncologia sita al terzo piano del Terzo Lotto con la presenza di un’opportuna segnaletica all’interno dell’ospedale. Il numero di telefono diretto a cui ogni cittadino può rivolgersi è 0881/736159 con orario dalle 08.00 alle 14.00  dal Lunedì al Venerdì e  Martedì e Giovedì dalle 14.00 alle 16.00.

Il COrO è il centro oncologico di riferimento che ha il compito di informare e accogliere ogni nuovo paziente con una diagnosi o un sospetto di diagnosi di malattia neoplastica e accompagnarlo in tutto il suo percorso di cura, gestendo le problematiche cliniche e amministrative, garantendo e verificando la presa in carico da parte della Rete anche sul piano sociale, in costante dialogo con il medico di famiglia e con un team multidisciplinare. E’ stato istituito un numero verde regionale (800185003) al quale rivolgersi in caso di sospetta malattia tumorale. Il numero verde, poi, indirizza la chiamata al COrO di competenza. 

Al COrO può accedere direttamente lo stesso paziente a cui sia stata formulata una diagnosi o sospetta diagnosi di neoplasia. Il paziente quindi entra in contatto con il Centro e viene preso in carico.  Il COrO predispone tutti gli esami necessari per la diagnosi specifica, attivando una agenda prioritaria per il paziente oncologico, in modo che tutte le indagini da eseguire (ad esempio TAC, PET, esami endoscopici e istologici, ecc…) vengano effettuati con corsia preferenziale. 

Le professionalità presenti nel COrO che seguiranno il paziente in tutto il suo percorso di cura sono: Oncologo, infermiere, psico-oncologo, assistente sociale, personale amministrativo e volontari. 

Dopo una fase iniziale il paziente, se necessita, verrà inviato al Team Multidisciplinare con competenze specialistiche sulla patologia che gli riguarda. Oltre alla fase di tipo prettamente sanitario il COrO aiuta il paziente anche nella successiva fase territoriale collegandosi alle strutture presenti sul territorio, inoltre a livello amministrativo oltre all’aiuto per l’esenzione Ticket contribuisce a facilitare l’iter per l’indennità di accompagnamento, invalidità civile e legge 104, la pensione di inabilità e l’assegno di invalidità. Tale approccio complessivo al paziente viene attuato nell’ottica non solo di curarlo ma anche di rendergli il più possibile lieve tutto ciò che è al di fuori della cura in sé. 

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

  • Il Foggia fa gola a molti: pioggia di proposte (eccole). Follieri: "Metto 15 milioni". Ci sono anche Di Matteo e Nember

Torna su
FoggiaToday è in caricamento