menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A ‘Piazzetta Village’ lo stand della Fondazione Padre Pio

Durante la festa della birra, in programma dal 13 al 17 giugno, sarà presente nella zona Educational, sarà presente uno stand per sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche come la prevenzione, l’alcolismo e gli stili di vita corretti

La Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus, dal 13 al 17 giugno, sarà presente con uno stand nella Zona “Educational” di “Piazzetta Village”, la festa della birra di Foggia giunta alla terza edizione.

L’Ente extraospedaliero di riabilitazione, che vanta 12 ambulatori presenti in tutto il territorio della provincia di Foggia, una struttura residenziale socio sanitaria assistenziale a Isernia, in Molise e quella più rinomata di eccellenza “Gli Angeli di Padre Pio” a San Giovanni Rotondo, si ritaglierà uno spazio tra musica live, food e divertimento per adulti e piccini, per sensibilizzare l’opinione pubblica su alcune tematiche molto importanti e attualissime: la promozione della salute, la prevenzione sanitaria e, quindi, gli effetti drammatici dell’eccessivo consumo di alcol, ma anche di tanti altri scorretti fattori comportamentali e stili di vita (alimentazione non sana, sedentarietà, fumo, e non rispetto delle norma del codice stradale). La Fondazione racconterà anche la sua esperienza quasi cinquantennale di struttura riabilitativa e di tutti coloro che in questi anni hanno avuto bisogno dell’importante opera di centinaia di professionisti sanitari che, nel segno di San Pio e per volontà dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio, cercano, ogni giorno, di aiutare coloro che sfortunatamente hanno incontrato il dolore e la sofferenza. Alcuni assistiti, protagonisti di eventi anche particolarmente drammatici, si racconteranno e testimonieranno l’importanza di prevenire e rispettare “le regole”, mentre video accuratamente selezionati e proiettati allo stand avranno l’obiettivo di sensibilizzare i giovani a volersi bene, a divertirsi, senza finire prede della follia.

Ampio spazio sarà dedicato anche al post, a ciò che può succedere all’indomani di eventi tragici come quelli descritti e, quindi, alle attività della Fondazione, a tutte le sue tecnologie, professionisti esperti e alle sue proposte riabilitative per ridare la speranza a chi l’ha persa o a chi non ci crede più.

Tutto questo, per perseguire la propria mission anche tra i giovani, il divertimento e l’allegria e per far in modo che anche in queste occasioni ci si ricordi di quanti avrebbero voluto tornare indietro per bere un bicchiere di meno, per allacciare una cintura, per non premere a fondo l’acceleratore della propria auto.

La presenza così “particolare” in una festa della birra, è un messaggio di forte impatto, come spiegato da Giacomo Francesco Forte, direttore dell’area strategica, comunicazione &marketing dell’Ente: “La Fondazione è cura e riabilitazione, ma anche prevenzione. L’Italia ha adottato, a livello nazionale, una strategia per promuovere la salute come bene pubblico, attraverso l’integrazione tra le azioni di cui sono responsabili i singoli cittadini e quelle che competono alla collettività. Successivamente, il Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018 ha individuato obiettivi a elevata valenza strategica, perseguibili contemporaneamente da tutte le Regioni, partendo dagli specifici contesti locali. Il Piano prevede strategie finalizzate a diffondere e facilitare la scelta di stili di vita sani e attivi, attraverso programmi di promozione della salute che adottano un approccio trasversale ai determinanti di salute. Noi abbiamo ritenuto questa occasione, un ottimo contesto locale per attuare un’efficace strategia di prevenzione, sensibilizzazione e consapevolezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento