menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riuniti "centro d'assetto avanzato" nella cura dell'epilessia: 1200 i pazienti, in Puglia ne soffrono 25mila persone

In Puglia ne sono affette almeno 25mila persone, con un picco di incidenza non solo nell’età evolutiva, ma anche nell’età adulta. Sono circa 1200 i pazienti in cura ai Riuniti

Lunedì 8 febbraio ricorre la giornata internazionale dell’epilessia, una malattia neurologica che coinvolge mezzo milione di persone in Italia, di cui oltre centomila con forme resistenti alla terapia farmacologica. In Puglia ne sono affette almeno 25mila persone, con un picco di incidenza non solo nell’età evolutiva, ma anche nell’età adulta. Sono circa 1200 i pazienti in cura ai Riuniti.

Nonostante le limitazioni legate alla pandemia da Covid-19 che impediscono la possibilità in presenza di manifestazioni e di incontri divulgativi sulla malattia, la struttura complessa di Neurologia Universitaria del policlinico Riuniti di Foggia diretta dal Prof. Carlo Avolio (dipartimento di Neuroscienze direttore dott. Ciro Mundi) è impegnata anche quest’anno in alcune iniziative volte a diffondere una corretta informazione e a contrastare pregiudizi e discriminazioni per le persone con epilessia. 

In particolare, il centro per lo studio e la cura dell’epilessia del guidato dal dr. Giuseppe d’Orsi, "centro d'assetto avanzato" riconosciuto dalla società scientifica Lega Italiana contro l'Epilessia (Lice), ha organizzato con tutti i suoi operatori sanitari un breve intervento video sulla gestione delle crisi epilettiche che andrà in onda con una diretta facebook sul canale di fondazione Lice a partire dalle 11 di lunedì 8 febbraio nell’ambito dell’iniziativa 'Epilessia in Pillole'. 

Ecco cos'è e come si cura l'epilessia

Inoltre, alcune persone affette da epilessia e seguite dal centro parteciperanno all’iniziativa 'Epifactor', un contest virtuale ideato da fondazione esclusivamente dedicato alle persone con epilessia per poter liberamente esprimere il proprio talento in campo artistico, nella scrittura e nelle arti visive. 

Giovedì 11, invece, alcuni operatori sanitari, insieme a persone affette da epilessia, parteciperanno ad una diretta facebook sul canale di rete smash informando sulla patologia nelle sue diverse problematiche diagnostiche, terapeutiche e psico-sociali, anche in relazione a questo delicato periodo di pandemia. 

Infine, dal tramonto di lunedì 8 febbraio, San  Marco in Lamis, con il suo arco simbolo del pellegrinaggio sulla via Sacra Longobardorum-via Francigena, si illuminerà di viola, che è il colore dell’epilessia riconosciuto a livello mondiale per l’assonanza con la lavanda, fiore della solitudine, che ricorda l’emarginazione che spesso vivono le persone affette da questa patologia.  

“Con queste iniziative desideriamo testimoniare la nostra vicinanza a tutte le persone con epilessia anche in questo ultimo anno di particolare difficoltà, legata all’emergenza sanitaria Covid-19” - ha dichiarato il responsabile del Centro Dr. Giuseppe d’Orsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento