rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Salute San Giovanni Rotondo

E' di Casa Sollievo della Sofferenza il team che punta all'eliminazione dell'epatite C nella popolazione

Alessandra Mangia, medico responsabile dell’Unità di Epatologia e coordinatrice del progetto per l'eliminazione della epatite C nella popolazione generale

Come si legge sulla pagina Facebook di Casa Sollievo della Sofferenza, l’Unità di Epatologia dell’IRCCS ha varato un progetto per l’eliminazione dell’epatite C (HCV) nella popolazione generale per raggiungere l’obiettivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, di eliminarla entro il 2030. Saranno sottoposti a screening, ed eventualmente presi in carico per il trattamento antivirale, tutti i pazienti che verranno ricoverati in ospedale nel corso del 2020.

"La percentuale di soggetti consapevoli di essere infetti risulta in alcuni contesti socio-economici non superiore al 20%. Per cui, all’ammissione al ricovero, è più facile che si scopra l'infezione che, nella maggior parte dei casi, decorre asintomatica per svelarsi solo in presenza dei sintomi di una malattia ormai avanzata"

Spiega Alessandra Mangia, medico responsabile dell’Unità di Epatologia e coordinatrice dell’iniziativa: "Miriamo ad identificare l’infezione nel 90% dei soggetti infetti e a trattarla nell’80% dei soggetti con diagnosi di positività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' di Casa Sollievo della Sofferenza il team che punta all'eliminazione dell'epatite C nella popolazione

FoggiaToday è in caricamento