Salute

In prima linea contro il virus, ma carenza di mascherine. Specializzandi UniFg ne raccolgono 400 e le donano ai medici

Un gruppo di specializzandi di Area Medica Unifg raccoglie e dona mascherine ai medici impegnati in prima linea nell’emergenza Covid-19. Gaetano Illuzzi, rappresentante degli specializzandi della Scuola di Ortognadonzia dell’Università di Foggia, spiega l'iniziativa

Un gruppo di specializzandi di Area Medica dell'Università di Foggia ha raccolto e donato mascherine ai medici impegnati in prima linea nell’emergenza Covid-19. A spiegare l'iniziativa è Gaetano Illuzzi, rappresentante degli specializzandi della Scuola di Ortognadonzia dell’Università di Foggia: “E' partita grazie a un gruppo WhattsApp dove sono presenti la maggior parte degli specializzandi UniFg. Nella chat alcuni colleghi si lamentavano della scarsità dei DPI in loro dotazione. Addirittura alcuni di loro dovevano indossare la stessa mascherina per 5-6 giorni di seguito, immaginiamo la difficoltà della situazione, particolarmente grave in questo momento, soprattutto se si dovessero iniziare ad ammalare i medici, impegnati sul fronte dell’emergenza pandemica.

Da qui l'idea di creare un gruppo di lavoro virtuale formato dagli specializzandi dott.ri Alessia Francavilla, Eleonora Trecca, Luigi Montrano , da Luigi Marinaccio e Alice Amatore per la componente studentesca. "Abbiamo subito tutti capito che il problema non era economico, ma la disponibilità sulle piattaforme di acquisto degli ospedali. Ho proposto, dunque, al direttivo di AIO - Associazione Italiana Odontoiatri di Foggia di poter destinare un budget per acquistare 3000 mascherine dalle piattaforme destinate a noi Odontoiatri.

Illuzzi prosegue nel suo racconto: "Dopo aver verificato che anche presso i fornitori non vi era disponibilità, abbiamo deciso di proporre alla Commissione Albo Odontoiatri, coinvolgendo anche ANDI - Associazione Nazionale Dentisti Italiani, di poter proporre agli iscritti all'ordine provinciale di provvedere a una donazione volontaria di mascherine chirurgiche in favore degli specializzandi, dal momento che molti studi odontoiatrici sono chiusi e, al momento, inattivi per l'emergenza COVID-19. AIO ANDI e CAO si sono immediatamente confrontati con i Direttori di Area Medica, proff. Lorenzo Lo Muzio e Maria Pia Foschino Barbaro e con Gianlugi Vendemiale, Preside della Facoltà di Medicina Unifg, che hanno accolto e appoggiato immediatamente l'iniziativa, condivisa anche dalla Rappresentante Nazionale degli Specializzandi Lucilla Crudele, iscritta all’Università Bari, che ha proposto di replicare tale iniziativa anche nel capoluogo barese. Da una semplice idea è nata una bella sinergia che ha portato a un importante risultato ottenuto grazie al sostegno di tutti quelli che abbiamo coinvolto e del Magnifico Rettore dell’Università di Foggia, prof. Pierpaolo Limone, che ci ha da subito incontrato e supportato nel progetto ”. 

Una lodevole e importante iniziativa concretizzata in sole 48 ore, coinvolgendo anche odontoiatri non dalla provincia foggiana che hanno predisposto spedizioni presso il Policlinico Riuniti di Foggia. Pur prevedendo altre forniture in arrivo, al momento sono state già consegnate 400 mascherine. Eventuali donazioni possono essere consegnate al prof. Gianluigi Vendemiale presso la Struttura Complessa di Medicina Interna Universitaria (ingresso unico di via Napoli) 2° piano, Padiglione "terzo lotto", dalle 9 alle 13.

Agli ideatori e realizzatori di questa importante colletta va il ringraziamento del Rettore dell’Università di Foggia Pierpaolo Limone “Un’ottima iniziativa, capace di offrire un aiuto concreto a chi, sin dall’inizio di questa emergenza, sta combattendo la battaglia nazionale. Un impegno concreto per evidenziare il senso di comunità, prezioso alleato per affrontare i momenti difficili: fermiamolo insieme, uniti ci riusciamo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In prima linea contro il virus, ma carenza di mascherine. Specializzandi UniFg ne raccolgono 400 e le donano ai medici

FoggiaToday è in caricamento