rotate-mobile
Salute Cerignola

Impennata di casi tra ventenni in Puglia

La mappa del contagio in Puglia e a Cerignola, dove un terzo dei contagiati ha meno di 20 anni

Poco dopo le 20 del 4 gennaio il sindaco di Cerignola Francesco Bonito ha aggiornato il dato dei contagiati in città, salito a ben 704 positivi. Quarantena per altri 101 cerignolani. Il 32% dei contagiati, circa un terzo del totale, afferisce a soggetti di età inferiore ai 20 anni. "Si conferma per un verso la diffusività del contagio e per l'altro verso la diminuita sua pericolosità. L'invito è quello di seguire le indicazioni protocollari delle autorità, e quindi di vaccinarsi senza timore, di utilizzare le mascherine e di adottare comportamenti capaci di limitare ogni pericolo. L'amministrazione si è sempre mossa al fine di evitare allarmismi e forme di esasperata preoccupazione improvvidamente fomentate da altre fonti", il commento del primo cittadino.

La cartina del contagio della città ofantina ricalca il grafico che mostra l'incidenza settimanale in Puglia per fasce di età, "dati indicano che la dose di richiamo (o terza dose) è un importante scudo verso il contagio" ha evidenziato Michele Emiliano. "La circolazione virale é più elevata nelle fasce di popolazione pediatriche e nei giovani perché hanno cominciato più tardi il ciclo vaccinale e il richiamo rispetto agli adulti. Potete notare dal grafico come nelle fasce di età che si sono più vaccinate, dai 40 anni in su, il virus circola di meno, a riprova che la terza dose/richiamo sta svolgendo la sua funzione".

Dal 20 al 26 dicembre la fascia d'età 19-24 anni era quella con più contagiati. Una impennata di contagi rispetto alle settimane precedenti. A seguire 6-10, 11-13 e 25-44. E poi ancora 3-5 anni e 14-18.

La capacità vaccinale in Puglia è altra, sopra la media nazionale con l'88% della popolazione vaccinata (+2,1%) "Siamo già al 40% di terze dosi già effettuate (più 4 punti della media nazionale) e sulla prima dose ai bambini 5-11 anni siamo addirittura primi in Italia con il 14,6%, 5,3 punti sopra la media nazionale, fatto questo molto importante per proteggere i bambini dalla malattia sintomatica e dai ricoveri" spiega il governatore della Regione Puglia.

Il bollettino Covid di oggi in Puglia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impennata di casi tra ventenni in Puglia

FoggiaToday è in caricamento