Contagi in aumento, la Regione punta di nuovo su Casa Sollievo: è nella rete emergenza Covid con 100 posti letto

Valutato l'andamento epidemiologico e considerati i primi segnali di criticità elevata, la Regione Puglia corre ai ripari per evitare il sovraccarico dei servizi territoriali e potenzia la rete pubblica con l'ingresso di due enti ecclesiastici

Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo entra nella rete emergenza Covid. Lo comunica il dipartimento Politiche per la Salute della Regione Puglia. Mette a disposizione cento posti letto. Insieme all'ospedale di Padre Pio, entra nel sistema dell'emergenza Covid anche il Miulli di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari. Sono entrambi enti ecclesiastici.

La decisione è arrivata dopo la valutazione dell’andamento epidemiologico nella Regione Puglia e per i primi segnali di criticità elevata relativi alla diffusione del virus, con conseguente possibile sovraccarico dei servizi territoriali che potrebbe riflettersi in breve tempo sui servizi assistenziali.

Per fronteggiare l’incremento dei servizi assistenziali, riguardo ai ricoveri in reparti per acuti ed in particolare ai ricoveri in reparti di Terapia Intensiva, e visto che gli enti hanno già partecipato in forma attiva alla prima fase, i due ospedali ripristineranno i posti letto già utilizzati in primavera tra Terapia intensiva, Pneumologia e Malattie infettive. La Regione si riserva di modificare le richieste in caso di ulteriori necessità.

“Questa dotazione di posti letto potenzia la rete pubblica Covid e ci consente di essere pronti ad affrontare i possibili scenari”, dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

“L’utilizzo di queste strutture – spiega l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco, assessore alla Sanità – rientra nella nostra strategia di progressivo allargamento della rete di posti letto dedicati al Covid”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il direttore del dipartimento Politiche per la Salute, Vito Montanaro, ha ringraziato i due enti ecclesiastici per la disponibilità e la collaborazione, rimarcando che "il sistema sanitario pugliese è uno solo e funziona insieme al Miulli e a Casa Sollievo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento