Il Covid blocca tutto, scatta l'sos di Adiconsum: "Le prestazioni ambulatoriali rischiano la paralisi"

"Notevoli disagi agli utenti, specialmente agli anziani e a chi è affetto da gravi patologie". L'associazione che tutela utenti e consumatori ha chiesto un incontro urgente ai direttori generali di Asl Fg e Policlinico Riuniti

Immagine di repertorio

"L’accumulo delle prenotazioni ha raggiunto livelli non sostenibili con quanto stabilito dai Lea e, nonostante la ripresa delle prestazioni dopo la prima fase pandemica, denunciamo ritardi ed inefficienze che mettono seriamente rischio la salute e la vita stessa di molti”.

E’ il grido d’allarme lanciato dall’Adiconsum di Foggia sulle prenotazioni e le seguenti prestazioni specialistiche ambulatoriali garantire dalla Asl di Foggia. L’associazione che tutela gli utenti ed i consumatori ha chiesto un incontro urgente al direttore generale della Asl Fg, Vito Piazzolla, e al direttore generale del Policlinico Riuniti, Vitangelo Dattoli.

“Già a seguito della prima fase pandemica dovuta al Covid-19 la struttura ha proceduto a sospendere le prestazioni specialistiche ambulatoriali", spiega Giovanni D’Elia, presidente di Adiconsum Foggia. "Questa decisione, anche se dettata dall’emergenza, ha causato notevoli disagi agli utenti specialmente agli anziani e a chi è affetto da gravi patologie".

"Purtroppo riceviamo lamentele quotidiane, alle quali non sappiamo cosa rispondere, oltre a sommare la nostra preoccupazione a quella di chi solleva la gravità del problema. Ora rischiamo che il sistemi si blocchi. Per questo abbiamo chiesto un incontro urgente con i vertici della Asl di Foggia, soprattutto di fronte alla nuova ascesa pandemica che corre il rischio di paralizzare del tutto la già deficitaria macchina delle prestazioni ambulatoriali. Una nuova interruzione del servizio avrebbe effetti devastanti per la salute di molti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento