Coronavirus: a Manfredonia servono mascherine e guanti per il pronto soccorso, tre ragazzi lanciano la raccolta fondi

L’idea è partita da tre ragazzi di Manfredonia che vivono a Padova, Torino e Parma: Gaetano Samele, Francesco Ardò e Gianluca Michele Frattaruolo, che hanno lanciato una campagna attraverso la piattaforma di crowdfunding GoFundMe

Immagine di repertorio

La comunità di Manfredonia non poteva certo restare impassibile dinanzi al Covid-19. Anche perché ha un ospedale - il San Camillo de Lellis - che, come ogni presidio sanitario, rappresenta in questo momento la prima linea contro l’epidemia.

Per questo nasce una 'raccolta di risorse'. L’idea è partita da tre ragazzi di Manfredonia che vivono a Padova, Torino e Parma: Gaetano Samele, Francesco Ardò e Gianluca Michele Frattaruolo, che hanno lanciato una campagna attraverso la piattaforma di crowdfunding GoFundMe. L’idea è stata subito condivisa dal gruppo collettivo di POP_Officine Popolari, e ha ricevuto l’avallo dell’Asl Foggia, che ne ha autorizzato l’avvio.

L’iniziativa si rivolge a tutti i cittadini ed ha l’obiettivo di rafforzare il reparto di Pronto Soccorso e migliorare le condizioni di lavoro in cui sta operando il personale dell’Ospedale di Manfredonia. Tutti gli operatori sanitari si stanno impegnando duramente da quando è cominciata l’emergenza, pur non essendo dotati di tutti i mezzi per contrastarla. In questi giorni, incredibile ma vero, c’è una pericolosa carenza di dispositivi di protezione individuali, come mascherine, guanti, occhiali e visiere. Anche i presidi medici destinati alla sanificazione e disinfezione dei locali destinati all’emergenza non sono mai abbastanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Via dunque all’operazione di solidarietà: ognuno potrà donare il suo contributo, attraverso la propria carta di credito o di debito. Occorrerà andare all’indirizzo web della campagna, cliccare su “Fai una donazione” e inserire l’importo del contributo e i dati della carta. POP_Officine Popolari provvederà, con il supporto di Matteo Perillo - presidente della P.A.S.E.R. e responsabile del coordinamento provinciale della Protezione Civile - a destinare i fondi raccolti all’acquisto di DPI e presidi medici per i reparti dedicati all’emergenza. Durante la raccolta si provvederà ad informare puntualmente i donatori sull’andamento della stessa e sugli acquisti effettuati. In questa partita contro l’epidemia è necessario l’impegno e l’apporto di ognuno; anche un piccolo gesto personale può rivelarsi decisivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento