Coronavirus: negativa la donna pugliese dell'app immuni. Virus "a bassa intensità" circola "in una popolazione più sana"

L'epidemiologo Pierluigi Lopalco a Centocittà su Rai Radio 1

Lopalco

Pierluigi Lopalco, epidemiologo dell’Università di Pisa e responsabile della task force scientifica della Regione Puglia, questa mattina è intervenuto a Rai Radio1 all’interno del programma Centocittà condotto da Ilaria Amenta, Gianluca Semprini e Duccio Pasqua.

Il professore ha spiegato meglio cosa è realmente cambiato rispetto alla situazione epidemiologica: "Grazie a tutte le misure di prevenzione, il virus oggi circola in un'altra popolazione. Quindi non è oggi che il virus attacca il giovane, ma abbiamo messo in sicurezza gli anziani, gli ospedali,  la popolazione più fragile e quindi il virus trova spazio per circolare, ormai a bassa intensità, in una popolazione più sana, che è quella più giovane".

"Quindi - ha aggiunto Lopalco - ecco perché oggi il virus sembra indebolito, è perché questa è la coda dell'epidemia effetto misure di prevenzione". Sui tamponi e sul fatto che molti contagiati sono praticamente prigionieri dei test, l'epidemiologo ha sottolineato che ce ne sono alcuni che risultano positivi "ma con una carica molto bassa" e che quindi "molto spesso si tratta di persone che non sono nemmeno contagiose".

Sull'app immuni e sul caso della signora di Bari che ha ricevuto la notifica, ma ha cancellato il messaggio e disinstallato l'applicazione perché era arrabbiata per l'isolamento e perché pretendeva il secondo tampone, Lopalco ha ribadito che la 63enne è risultata negativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'epidemiologo ha fatto sapere che sono arrivate altre segnalazioni di questo genere: "In un caso si trattava di un messaggio di Android scambiato per messaggio di avvenuto contagio, in un altro caso ci hanno detto che si trattava di un errore tecnico. In una fase di rodaggio come questa è importante mantenere sul telefonino il messaggio, possibilmente fare lo screenshot in maniera da verificare ogni volta che si tratti di un vero positivo e di un errore di interpretazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento