rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Salute

Incidenza dei casi in Capitanata da 'Zona Gialla', ma in Puglia ricoveri tra i più bassi d'Italia

Osservando l’andamento provinciale, appare evidente come Foggia sia la provincia che da almeno un mese a questa parte ha visto aumentare costantemente il numero dei casi, nonché l’incidenza

Con i 229 casi registrati oggi, la Puglia ha chiuso la settimana di monitoraggio con una incidenza di 54,9 casi, dato in lieve flessione rispetto a ieri, complice anche il numero inferiore di tamponi effettuati, come è ormai consuetudine nei giorni che seguono un festivo. Tuttavia, va evidenziato il superamento della soglia dei 50 casi per 100mila abitanti, che in Puglia non si verificava addirittura dallo scorso 26 maggio.

Resta ampiamente sotto soglia il tasso di ospedalizzazione, sia per quel che concerne l’area medica (dove oggi risultano 136 persone ricoverate, ovvero il 5% rispetto ai posti letto disponibili) che per la terapia intensiva, dove si registrano 3 presenze in meno rispetto a una settimana fa e quindi un tasso del 3,4%. Sono proprio le ospedalizzazioni i parametri decisivi per determinare il cambio di colore di una regione. E la Puglia, pur non avendo più (seppur di pochissimo) una incidenza da zona bianca, mantiene percentuali basse sui ricoveri, nonché decisamente distanti dalle soglie del 15% e del 10% entro le quali è necessario rientrare per scongiurare il ritorno in zona gialla.

Osservando l’andamento provinciale, appare evidente come Foggia sia la provincia che da almeno un mese a questa parte ha visto aumentare costantemente il numero dei casi, nonché l’incidenza. Nel periodo 3-9 dicembre la Capitanata ha fatto registrare quasi 105 contagi per 100mila abitanti, più del doppio rispetto a Bari, Lecce e Taranto, quasi il quadruplo rispetto alla Bat, che con i suoi 30,1 casi resta la provincia attualmente meno colpita dal virus. Insieme a Foggia, va attenzionata Brindisi, che è passata dai 49,4 casi di una settimana fa ai 60,9 di oggi. Non è, dunque, affatto un azzardo sostenere che sia proprio la provincia di Foggia a incidere pesantemente sul dato regionale.

hW9eR-incidenza-casi-in-provincia-di-foggia-3

L’assenza di report della Asl rende pressoché impossibile effettuare una mappatura precisa dei contagi nei singoli comuni della provincia di Foggia. Non resta che fare affidamento alle note diramate da alcuni sindaci e ai dati dei Coc (Centro operativo comunale). Tra i comuni più in difficoltà, si segnala San Nicandro, dove i positivi attuali sono 120 con altri 30 tamponi ancora non processati. Da attenzionare anche San Giovanni Rotondo e Troia, dove i rispettivi sindaci hanno da poco firmato una ordinanza che impone l’uso della mascherina anche all’aperto. Scelta analoga, ma per un periodo di tempo più ristretto, quella presa dal sindaco Di Brina a Carpino. A Peschici sono 41 i positivi ai quali si aggiungono altre 3 persone in isolamento fiduciario, mentre 9 persone si sono negativizzate. A Manfredonia l’ultimo aggiornamento, datato 4 dicembre, evidenziava la presenza di 48 positivi e 27 persone in isolamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenza dei casi in Capitanata da 'Zona Gialla', ma in Puglia ricoveri tra i più bassi d'Italia

FoggiaToday è in caricamento