menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Dramma dell'isolamento per anziani e malati d'alzheimer. Il don Uva corre ai ripari: tablet e videochiamate ai parenti

Si parte il 30 marzo in Rsa, Art.26 e Alzheimer. Universo Salute: "Confidiamo di alleggerire il dramma dell'isolamento dei nostri ammalati ma anche delle loro famiglie, preoccupate della salute dei loro cari"

Tablet e sistemi di videochiamata per mettere in contatto pazienti e familiari. E' l'iniziativa che dal 30 marzo partirà, in via sperimentale, nella sede di Foggia dell'Opera Don Uva.

"Verrà attivato un servizio di videochiamata in Rsa, Art.26 e Alzheimer per permettere ai nostri ospiti di ricreare un rapporto più stretto, anche se virtuale, con le famiglie a casa", spiegano da Universo Salute. "Allo scopo verranno utilizzati i tablet già in dotazione ai reparti. Confidiamo di aver alleggerito in questo modo il dramma dell'isolamento dei nostri ammalati ma anche delle loro famiglie, preoccupate della salute dei loro cari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di Giuseppe Sciarra, regista foggiano vittima di bullismo omofobico quando era bambino: "Per i miei coetanei me lo meritavo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento