Salute

Vaccini anti-Covid al Riuniti: coperto oltre il 90% di medici e operatori, in 176 hanno effettuato il 'richiamo'

'Fase 1': vaccinati 3021 tra medici, infermieri e operatori sanitari. La seconda tranche, invece, è partita il 18 gennaio (a regime dal 22) e conta circa 200 dosi già somministrate

Immagine di repertorio

Prosegue la campagna vaccinale anti-Covid al Policlinico Riuniti di Foggia. Nel corso della ‘Fase 1’, riservata agli operatori sanitari, dal 27 dicembre 2020 fino al 23 gennaio 2021 sono stati vaccinati oltre il 90% degli operatori prenotati, ovvero 3021 tra medici, infermieri e operatori sanitari.

Sono invece 176 i ‘richiami’ effettuati, ovvero le seconde dosi somministrate a partire dal 18 gennaio scorso, a regime dal 22 gennaio. Più nel dettaglio, per quanto riguarda le prime dosi, sono stati vaccinati 700 medici (73%), di cui 53 (83%) universitari, 459 (79%) ospedalieri e 198 (60%) in formazione specialistica, 1.104 infermieri (70%).

Hanno ricevuto il vaccino 436 Oss (68%), 131 laboratoristi (76%), come biologi e tecnici, 233 altri operatori sanitari (82%), come fisioterapisti e tecnici di radiologia e 398 tecnici e personale non sanitario (53%), tra cui il personale ditte esterne impegnati in reparti Covid. Infine, sono stati vaccinati 14 laboratoristi dell’IZS di Puglia e Basilicata.

Hanno ricevuto già la seconda dose del vaccino, invece, 93 medici (10%), di cui 11 (17%) universitari, 75 (14%) ospedalieri e 7 (2%) in formazione specialistica, e 41 infermieri (3%). Vaccinazione di secondo livello anche per 17 Oss (3%), 3 laboratoristi (2%), 15 altri operatori sanitari (6%), 5 tecnici e personale non sanitario (0.7%) e 2 laboratoristi dell’IZS di Puglia e Basilicata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti-Covid al Riuniti: coperto oltre il 90% di medici e operatori, in 176 hanno effettuato il 'richiamo'

FoggiaToday è in caricamento