rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Salute

Allerta per la nuova variante, primo caso in Europa: Italia vieta ingressi dall'Africa meridionale

L'Organizzazione mondiale della Sanità sta monitorando la situazione e ha annunciato un vertice tra gli esperti che si terrà nei prossimi giorni. Due gli obiettivi: capire se si tratti di una variante (la B.1.1.529) di interesse o di preoccupazione. Intanto, il ministro Speranza ha firmato una ordinanza che vieta l'ingresso in Italia a chi negli ultimi quattordici giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia ed Eswatini

C'è preoccupazione per la nuova variante (la B.1.1.529) sequenziata su alcuni casi riscontrati nell'Africa meridionale. L'Organizzazione mondiale della Sanità sta monitorando la situazione e ha annunciato un vertice tra gli esperti che si terrà nei prossimi giorni. Due gli obiettivi: capire se si tratti di una variante di interesse o di preoccupazione e soprattutto la sua eventuale maggiore contagiosità e capacità di eludere parzialmente l'efficacia dei vaccini. "Una parziale elusione della risposta immunitaria è probabile, ma è altrettanto probabile che i vaccini offriranno ancora alti livelli di protezione contro il ricovero e la morte", il commento del ministro della Sanità britannico Sajid Javid, riportato dall'Ansa, la quale aggiunge che le prime informazioni sulla variante B.1.1.529 sono arrivate grazie alle sequenze genetiche ottenute in Botswana. Si è visto così che questa variante contiene più di 30 mutazioni della proteina Spike che il virus utilizza per invadere le cellule. 

In Europa si è già registrato un caso, in Belgio, e riguarda una giovane donna non vaccinata risultata positiva dopo un viaggio in Egitto con scalo in Turchia. 

Al lavoro per lo studio sulla variante anche l'Istituto Spallanzani che ha già costituito una task force "per analizzare i dati che afferiscono a livello internazionale e predisporre il sequenziamento dei ceppi ai fini di sorveglianza virologica". 

Intanto, il laboratorio tedesco BioNtech, alleato di Pfizer, è al lavoro per studiare la nuova variante e conta di presentere il primi risultati entro due settimane: "Abbiamo immediatamente avviato studi sulla variante B.1.1.529", che "differisce chiaramente dalle varianti già conosciute perché ha mutazioni aggiuntive sulla proteina spike" caratteristica del virus SARS-Cov-2, ha detto la portavoce dell'azienda all'Agenzia France Presse, aggiungendo anche che Pfizer e BioNTech sono pronte ad aggiornare il vaccino nel giro di un mese e mezzo ed "esser pronti a consegnare le prime dosi in 100 giorni". 

Intanto, il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che vieta l'ingresso in Italia a chi negli ultimi quattordici giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia ed Eswatini: "I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante B.1.1.529. Nel frattempo seguiamo la strada della massima precauzione", ha commentato Speranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta per la nuova variante, primo caso in Europa: Italia vieta ingressi dall'Africa meridionale

FoggiaToday è in caricamento