Idroambulanza, soccorso in mare e trasferimenti agevolati per gli operatori: così l'Asl Fg investe sulle Tremiti

Tutte le iniziative messe in campo dalla Direzione Generale per garantire l’accesso in sicurezza ai servizi sanitari e luoghi accoglienti in cui ricevere l’adeguata assistenza

L'idroambulanza dell'Asl Fg

Tariffe agevolate per i trasferimenti degli operatori sanitari dalla terraferma; attivazione del servizio di emergenza e soccorso sanitario in mare; cura degli spazi verdi; rifacimento del manto stradale nel rispetto dei vincoli paesaggistici; sostituzione della segnaletica obsoleta.

Sono le iniziative avvitate dalla Direzione Generale della ASL Foggia per garantire alla comunità delle Isole Tremiti e ai turisti l’accesso in sicurezza ai servizi sanitari e luoghi decorosi in cui ricevere l’adeguata assistenza.

“Assicurare a tutti i cittadini il diritto alla salute - dichiara il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla - è da sempre una priorità di questa Direzione Generale, soprattutto in quei territori disagiati e con un contesto di elevata complessità come le Isole minori. Garantire l’accesso ai servizi sanitari anche in queste specifiche realtà rappresenta una sfida per la moderna Sanità pubblica e un dovere per chi amministra un’Azienda Sanitaria”.

Le Tremiti, con il loro contesto di elevata complessità (in considerazione del quale sono riconosciute “area disagiatissima” da Direttive Europee), rappresentano una eccezione sull’intero territorio. Eccezione che ha richiesto misure straordinarie per trovare le soluzioni più adeguate alle criticità emerse durante l’espletamento del servizio e segnalate dagli operatori al Direttore Generale nel corso di un sopralluogo effettuato ai primi di marzo.

Le interlocuzioni avviate negli ultimi mesi con le aziende che curano i collegamenti marittimi e aerei hanno portato i primi frutti. L’Azienda “Alidaunia” si è, infatti, resa disponibile ad applicare a infermieri e soccorritori, anche in alta stagione, le tariffe riservate ai residenti. È stato confermato, inoltre, il servizio di emergenza e soccorso sanitario in mare “Emersanmare” a potenziamento e supporto delle attività curate dal Soccorso Marittimo della Capitaneria di Porto.

Il servizio, grazie all’utilizzo di una idroambulanza, in dotazione alla ASL Foggia, consente, inoltre, il trasferimento in sicurezza degli infermi e degli operatori dall’Isola di San Nicola all’Isola di San Domino. Per agevolare, invece, il trasporto degli operatori e degli infermi all’interno delle isole, in particolare nella più complessa San Nicola, la Direzione ha chiesto ad “Alidaunia” di utilizzare la auto elettrica dotata di portalettiga ricevuta in gestione dalla Regione Puglia, in attesa della conclusione delle procedure di acquisto di un mezzo con caratteristiche analoghe.

Ulteriori interventi hanno interessato la sede dei servizi aziendali presso l’Isola di San Domino: il manto stradale è stato sistemato con l’utilizzo di materiali previsti dai vincoli paesaggistici; è stata affidata ad una azienda del luogo la cura degli spazi verdi annessi alla struttura; è stata sostituita la segnaletica obsoleta con una più adatta ad orientare i turisti che necessitano di cure. Il tutto per rendere i luoghi dedicati all’assistenza sanitaria più dignitosi, accoglienti e ospitali per operatori e utenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento