rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Salute Zapponeta

Voilà il nuovo poliambulatorio, tutti i servizi in 450 mq: "In questo modo più vicini ai cittadini"

Per la realizzazione della nuova sede sono stati stanziati 1.700mila euro di fondi europei nell’ambito del P.O.R. (Programma Operativo Regionale) 2014-2020. I locali, di circa 450 metri quadri

Questa mattina alla presenza del direttore generale della Asl Fg è stata inaugurata a Zapponeta la nuova struttura sanitaria polifunzionale, sede unica per i servizi sanitari completamente nuova, totalmente finanziata con fondi europei, progettata secondo gli standard di accreditamento sanitario, adeguata ai bisogni di salute della popolazione locale. “Vi porto i saluti del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che oggi, purtroppo e con suo rammarico, non è potuto essere qui ma che ha seguito, passo passo, la realizzazione di questa struttura, dalle fasi progettuali ai preparativi dell’inaugurazione" il commento di Vito Piazzolla.

A tagliare il nastro anche due dipendenti storici della sede di Zapponeta, l’infermiere Giuseppe Di Noia e il medico di continuità assistenziale Vincenzo Marra.  “Questo di Zapponeta è un presidio sanitario che risponde al principio di prossimità e che rafforza il contatto con la comunità locale. Prossimità è il modello a cui ci siamo ispirati per l'organizzazione della nostra Asl. Essere prossimi, cioè vicini alla popolazione, non è semplice, soprattutto nei piccoli comuni, ma noi abbiamo cercato in tutti i modi di farlo per agevolare le persone. Il nostro obiettivo, infatti, è offrire servizi che siano più vicini ai cittadini e, allo stesso tempo, più dignitosi, decorsi e confortevoli per chi ci lavora ogni giorno e per chi vi giunge per necessità”.

Per la realizzazione della nuova sede sono stati stanziati 1.700mila euro di fondi europei nell’ambito del P.O.R. (Programma Operativo Regionale) 2014-2020. I locali, di circa 450 metri quadri, ospitano gli ambulatori, lo sportello accoglienza, una sala d’attesa, la postazione di emergenza territoriale 118, il servizio di continuità sssistenziale. “All’interno abbiamo collocato i servizi in precedenza dislocati in strutture in affitto. Questo ci permette di concentrare l’offerta sanitaria in una unica sede e di evitare il pagamento dei fitti. Stiamo già lavorando per rifunzionalizzare questo nuovo presidio con ulteriori attività. In questo senso, abbiamo appena ampliato l’offerta specialistica ambulatoriale con l’attivazione di quattro nuove ore nella branca di oculistica e due in dermatologia”.

Nel 2017 l'amministrazione comunale ha concesso il terreno in comodato d'uso. Piazzolla ha concluso il suo intervento rivolgendo, inoltre, parole di ringraziamento a tutti i collaboratori più stretti che hanno contribuito alla realizzazione della nuova struttura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voilà il nuovo poliambulatorio, tutti i servizi in 450 mq: "In questo modo più vicini ai cittadini"

FoggiaToday è in caricamento