menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazzolla, Merla e Napoleone Cera

Piazzolla, Merla e Napoleone Cera

San Marco in Lamis sorride: a breve saranno operativi l’Hospice e il modulo Alzheimer

PTA San Marco in Lamis: le soluzioni per aprire in tempi brevissimi. In programma anche l’aggregazione dei medici di medicina generale. L'incontro questa mattina tra Piazzolla e Merla

L’Hospice e il modulo Alzheimer di San Marco in Lamis saranno operativi nel più breve tempo possibile. Lo ha annunciato il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla che ha incontrato, presso il locale Presidio Territoriale di Assistenza (ex Ospedale “Umberto I”), il consigliere regionale Napoleone Cera e il sindaco Michele Merla.

L'hospice e il modulo Alzheimer

L’Hospice, dislocato al quarto piano del PTA, avrà una disponibilità di otto posti letto.  Al secondo piano, invece, accanto alla Residenza Sanitaria Assistita, sarà allestito il reparto che accoglierà sino a dodici pazienti affetti da Alzheimer. Spazio anche per una palestra. I locali sono pronti, gli arredi disponibili. Per quanto concerne gli operatori, la direzione sta approntando la migliore soluzione organizzativa che punti ad una razionalizzazione delle risorse umane.

Il commento del direttore Piazzolla

“Rimane forte la criticità legata al reperimento di personale sanitario e socio-sanitario. Sono in corso le procedure concorsuali, avviate in sinergia con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Foggia, per l’assunzione a tempo indeterminato di operatori socio-sanitari. In attesa della loro conclusione, supereremo tale criticità scorrendo la graduatoria a tempo determinato disponibile presso la ASL BT. Ciò permetterà di abbattere lo scoglio maggiore che ci impediva, sino ad ora, di aprire i nuovi reparti”.

La scelta strategica

La scelta strategica di allestire il modulo Alzheimer accanto alla RSA (che passerà da dodici a quindici posti letto) rientra proprio in una visione allargata di assistenza secondo il modello delle Comunità di base. In virtù di essa, il personale sanitario, medico e infermieristico, di ognuno dei due reparti potrà supportare, in caso di necessità, anche l’altra unità operativa.

L'assistenza H24

In programma, infine, l’aggregazione presso il PTA dei medici di medicina generale, operativi h12. Questi, insieme agli specialisti ambulatoriali, agli operatori del 118 e ai Medici di Continuità Assistenziale, assicureranno una assistenza H24.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento