rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Salute San Giovanni Rotondo

Aksel sconfigge la leucemia e suona la 'Campanella del Sollievo' con il suo amico Teddy: "Abbiamo vinto insieme"

Casa Sollievo festeggia il traguardo del suo piccolo paziente. Con lui, in questo momento speciale, il peluche dono di una dottoressa del reparto: "Inseparabili in questi due anni"

Il piccolo Aksel ha sconfitto la malattia ed ha suonato la 'Campanella della guarigione' insieme al suo inseparabile Teddy. A festeggiare il suo traguardo, l'intero reparto di Casa Sollievo della Sofferenza che, in questi anni, si è preso cura di Aksel e della sua famiglia. Era gennaio 2021 quando ad Aksel venne diagnosticata la leucemia. Aveva da poco compiuto 6 anni e assieme a sua mamma Emanuela entrò impaurito in quel reparto fatto di colori e mascherine, ma anche di tante medicine e solitudine causata dal Covid.

Teddy è arrivato come un caldo abbraccio qualche settimana dopo. È stato il dono di una dottoressa del Reparto che, portando con sé la triste notizia di dover passare la Pasqua in ospedale, ha voluto risollevare l’umore del piccolo paziente con un uovo di cioccolato e un morbido orsetto di peluche. "Da quel giorno sono diventati inseparabili – racconta mamma Emanuela – in ogni terapia, in ogni day hospital, in ogni momento Teddy era sempre tra le braccia di mio figlio e come poteva non condividere con lui anche il giorno più bello della sua vita?". Così, tra le braccia della mamma, Aksel e Teddy hanno suonato la Campanella del sollievo e ricordato a tutti che "la malattia, io e Teddy, l’abbiamo sconfitta insieme".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aksel sconfigge la leucemia e suona la 'Campanella del Sollievo' con il suo amico Teddy: "Abbiamo vinto insieme"

FoggiaToday è in caricamento