rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Politica

“Luxuria sindaco di Foggia”. 'Libertà Civile' getta l'amo per le Comunali: "Potrebbe rappresentare la svolta"

L'associazione attiva da un anno in città chiama a raccolta i foggiani affinché convergano intorno alla proposta di candidatura

“Vladimir Luxuria sindaco di Foggia”, e questa volta si fa sul serio. A lanciare una “bomba di pace” è l’associazione ‘Libertà Civile’. Smaltita la sbornia natalizia, gioca d’anticipo e getta l’amo, con l’intento di ingolosire anche qualche forza politica.

Per capire chi ci sia dietro l’associazione, bisogna andare solo un po’ a ritroso, ripercorrendo l’ultimo anno. Lo scorso 14 dicembre, hanno organizzato una serata di beneficenza per l’amico e concittadino Claudio D’Ascanio, vigile del fuoco che necessita di cure, a ottobre hanno presentato il libro ‘Al di là delle sbarre’ di Luigi Talienti e a moderare c’era proprio ‘Vladi’, a marzo avevano promosso il concorso 'Foggia in Fiore', e nel mezzo apericene tra le righe. È un’associazione di cittadinanza attiva nata a dicembre del 2021, presieduta da Alessio Lusuriello. Inclusione sociale e cultura sono tasselli fondamentali della sua mission. Provano a calamitare le forze positive e propositive di una città in evidente affanno per invertire la rotta. Il vice presidente è Antonio Vannella, vicinissimo all’attivista dei diritti Lgbtiq e artista transwoman.

La buttano lì e avanzano la proposta con il crisma dell’ufficialità, sperando che Vladimir Luxuria possa accettare l’offerta. La convincerebbe, ne sono certi, una massiccia adesione di cittadini. E, fondamentalmente, l’associazione è nata anche per questo, per quanto finora non si fosse ancora esposta. Lei si lascia corteggiare, segno che l’idea la lusinga, ma aspetta evidentemente la chiamata. Secondo i promotori del manifesto, il nome “trasversale” di Vladimir Luxuria potrebbe unire le forze di centrosinistra, compresi i Cinquestelle, e mettere d'accordo tutti: “Oggi, a mio avviso, in una situazione degradata come quella che viviamo a Foggia, è un nome super partes, che non ha interessi, ma principi etici saldi – afferma Antonio Vannella - Grazie a lei, la città potrebbe tornare sotto i riflettori a livello nazionale. Non ha bisogno di campagne elettorali ma solo di avere una buona squadra di governo per tirare su questa città”.

È nato tutto, ammette, scherzandoci su, “sognando e ipotizzando”, poi però ha notato che la diretta interessata non sembrava disdegnare l’idea: “Non mi ha detto no dall’inizio, ma si è lasciata accarezzare dall’idea di una città che potrebbe accoglierla dopo averla un po’ offesa in giovane età. È andata via, potrebbe tornare da primo cittadino e potrebbe essere una svolta per tutti. Sente Foggia nel sangue, sganciata da manovre e interessi. In questi mesi, ovunque andassimo, tutti la fermavano e ripetevano la stessa cosa: se ti candidi vado a votare, ti sosteniamo".

Si è sentita dire che potrebbe essere un buon candidato sindaco anche da un frate, rivela Vannella: “Pensaci bene, perché Foggia ha bisogno di te”, le avrebbe detto. Oggi dall’associazione ‘Libertà Civile’ parte un appello ai foggiani, affinché contribuiscano alla ri-costruzione della città. “Abbiamo bisogno di idee e sinergie positive (e tanta lungimiranza) per riportare un dibattito costruttivo, affinché dalle macerie si possa rinascere”, scrivono. Le loro iniziative hanno riscosso successo ed una buona risposta di pubblico, segnale che reputano incoraggiante. “Vogliamo sensibilizzare la Foggia bella e perbene a non subire le scelte degli altri. Stiamo cercando raggrupparci e dirci che dobbiamo darci da fare tutti, non abbiamo bisogno che qualcuno esprima un nome per poi votare il parente o l’amico senza alcun senso. Creiamo una squadra di cittadini che vivono la città, dal terzo settore all’imprenditoria, per dare questa volta noi un contributo a Foggia - conclude Vannella - E tutti noi vogliamo essere rappresentati da Vladimir Luxuria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Luxuria sindaco di Foggia”. 'Libertà Civile' getta l'amo per le Comunali: "Potrebbe rappresentare la svolta"

FoggiaToday è in caricamento