menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle attività commerciali colpite da una bomba

Una delle attività commerciali colpite da una bomba

Violenza a Cerignola: le intimidazioni fanno ribrezzo, "ma non bisogna scoraggiarsi"

Dopo gli episodi di cronaca il commento del gruppo consiliare ‘La Cicogna’: “L’Amministrazione Comunale ha sensibilizzato, e continua a farlo, gli organi istituzionali preposti al controllo dell’ordine pubblico sul territorio

“La Nostra città in questo momento storico sta vivendo un periodo di forte slancio, crescita culturale e sociale, rivalutazione del patrimonio artistico, riqualificazione del territorio e maggior presidio del territorio da parte delle forze dell’ordine”

Con queste parole il Gruppo Politico di Maggioranza “La Cicogna”, introduce l’argomento dopo i gravi episodi di cronaca di questi giorni che hanno colpito alcune attività commerciali della città

“Ci fanno ribrezzo coloro che provano in tutti i modi a seminare panico e terrore, proviamo avversione nei confronti dei ripugnanti vili che danneggiano la città e i suoi esercizi commerciali ma nessuno sconforto, nessuno scoraggiamento perché è sotto gli occhi di tutti l’abbondante lavoro messo in campo dalle forze dell’ordine in questo preciso momento storico.

Il nostro territorio è presidiato dalle forze dell’ordine, i posti di blocco ad opera di Carabinieri, Polizia e Finanza sono sotto gli occhi di tutti e i risultati sono tangibili, basta aprire qualsiasi quotidiano per rendersi conto della moltitudine di operazioni eseguite dalle forze dell’ordine, basta girare la città per vedere volanti di polizia, pantere dei carabinieri, auto della finanza che giorno e notte controllano la nostra città”.

Proseguono i consiglieri di maggioranza: “Il numero di agenti impegnato in città è elevato grazie all’intervento del Prefetto, incontrato in più occasioni dall’Amministrazione Comunale, grazie alla sinergia a fronte degli incontri congiunti tra Prefettura e Forze dell’Ordine. Sicuramente gli episodi di cronaca lasciano l’amaro in bocca, inevitabilmente innescano sentimenti di rabbia e sconforto ma questi non possono offuscare l’immane lavoro degli agenti di ogni comando volto a garantire tutela e sicurezza.

Al momentaneo sentimento di rabbia dobbiamo essere capaci di far valere quello di fiducia, alla brutale immagine della vetrata rotta dobbiamo saper affiancare quella delle manette ai polsi dei tanti pregiudicati arrestati in questi mesi, al grido di disperazione dobbiamo saper anche ascoltare le sirene spiegate delle volanti e attendere con fiducia la notizia degli arresti dei vili dinamitardi che, ne siamo certi, a breve saranno assicurati alla giustizia”.

“L’Amministrazione Comunale ha sensibilizzato, e continua a farlo, gli organi istituzionali preposti al controllo dell’ordine pubblico sul territorio. Molteplici sono gli incontri avvenuti con il Prefetto, le riunioni del comitato Provinciale dell’ordine pubblico, numerose sono le attività poste in essere finalizzate all’incremento del numero degli agenti sul territorio.

Una riflessione, però, dobbiamo farla insieme: Esiste una certezza della pena nei confronti di coloro che vengono assicurati alla giustizia? L’argomento diventa ampio, complesso e tortuoso. Le risposte, però, non possono essere date da una Amministrazione Comunale, da un Sindaco o da un gruppo consiliare. Devono essere date da chi governa la nazione e, scusateci tanto, da coloro che scrivono comunicati stampa sulla giustizia non ricordando che il Ministro della giustizia Andrea Orlando fu loro ospite nella Città di Cerignola”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento