menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa confiscata, Mongelli: “Abbiamo chiarito con le associazioni”

Palazzo di Città: Per poter accedere a quei finanziamenti regionali del bando "Libera bene" era necessario che il Comune di Foggia fosse nella disponibilità del bene, ottenuta invece dopo la scadenza dei termini"

In merito alla polemica divampata sulla questione della villa confiscata in via delle Orchidee e assegnata tramite bando all’associazione Noos, da Palazzo di Città arriva la notizia sull’esito dell’incontro chiarificatore di ieri tra il sindaco, l’assessore alle Politiche Sociali, il dirigente del settore e i rappresentanti delle associazioni “Libera”, “Noos” e Cesevoca”.

Gli amministratori hanno spiegato il perché non sia stato possibile attingere ai fondi del bando “Libera il bene, ribadendo di fatto quanto anticipato nei giorni scorsi. “Per poter accedere a quei finanziamenti regionali – fanno sapere - era necessario che il Comune di Foggia fosse nella disponibilità del bene, ottenuta invece dopo la scadenza dei termini”.

L’assessorato alle Politiche Sociali ha garantito l’impegno a presentare, alla prima occasione utile, un nuovo progetto per ottenere fondi per il recupero della struttura. Il sindaco Mongelli e l’assessore Pellegrino hanno anche offerto la loro disponibilità per fare un sopralluogo e verificare lo stato dell’immobile affidato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento