Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passa il Bilancio, ma si aprono crepe nella maggioranza. Di Giuseppe a Landella: "No al rimpasto"

Franco Di Giuseppe garantisce la sospensione del capogruppo Pertosa dal partito. Civica per la CapitAmata vota con la promessa dell'azzeramento di Giunta

 

Con 17 voti favorevoli, passa il bilancio di previsione al Comune di Foggia. Ma si aprono crepe profonde nella maggioranza Landella. Se Forza Italia riesce a recuperare tutti e Civica per la CapitAmata, dietro la promessa di azzeramento di giunta e rilancio torna a garantire i numeri, la defezione arriva dai banchi di Ncd.

Del gruppo di Di Giuseppe, infatti, resta ben poco in aula al momento del voto (1 su 4, solo il consigliere Matteo De Martino), il che - se le parole dichiarate ai cronisti ieri hanno un peso ed una dignità politica - porterà nel volgere di breve tempo il sindaco a rivedere il suo esecutivo, quantomeno per ciò che concerne NCD (e dunque per gli assessori Erminia Roberto e Ciccio D'Emilio). "Con chi non voterà si aprirà un grande problema politico" dichiarava tra l'altro due giorni a Foggiatoday Raffaele Di Mauro, segretario provinciale di Forza Italia, rafforzando il concetto.

Per Di Giuseppe, che nei giorni scorsi si era raccomandato col gruppo affinche votasse, è una doccia gelata e a Foggiatoday corre ai ripari: "Chiedo a tutti di non assumere decisioni emotive" dichiara. Garantisce la sospensione del capogruppo Pertosa dal partito, tanto più, osserva, che pare sia stato proprio lui a promuovere la ritirata,e promette una sonora strigliata agli atri due, Fusco e Perdonò, "che ora dovranno spiegarci" tuona, mentre chiede a Landella di mantenere le bocce ferme.

Accetterà il sindaco? E come la prenderanno le forze che auspicano ora l'azzeramento? E le parole di Di Mauro avranno forza? Si capirà nelle prossime ore. Anche perché tra qualche giorno in aula arriverà il consuntivo e, con esso, la relazione feroce della Corte dei Conti. Landella è in una posizione delicata, obbligato a non sbagliare.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento