"Io vittima di una persecuzione". Ex sindaco sull'incandidabilità: "Basata sull'acqua, stimo di campare altri 15 anni"

In mattinata, il Tribunale di Foggia si esprimerà in merito alla richiesta di ‘incandidabilità’ nei confronti dell’ormai ex sindaco di Cerignola, Franco Metta, e dell’ex assessore ai Lavori Pubblici, Tommaso Bufano, in conseguenza dello scioglimento del Consiglio comunale ofantino per infiltrazioni mafiose

Franco Metta

E’ fissata tra mezz’ora, l’udienza nella quale il Tribunale di Foggia è chiamato ad esprimersi in merito alla richiesta di ‘incandidabilità’, avanzata dal Ministero dell’Interno, nei confronti dell’ormai ex sindaco di Cerignola, Franco Metta, e dell’ex assessore (dimissionario) ai Lavori Pubblici, Tommaso Bufano, in conseguenza dello scioglimento del Consiglio comunale ofantino per infiltrazioni mafiose.

Mafia, Metta contro la relazione del Prefetto: "Dovevano attaccare me, ma hanno infangato la città"

Metta, assistito legalmente dalle figlie, attende l’inizio dell’udienza fissata lo scorso dicembre: “Si tratta di un procedimento di volontaria giurisdizione presso il Tribunale territorialmente competente”, spiega Metta nella duplice veste di soggetto giudicato e avvocato di sé stesso. “Sono qui da questa mattina (assente invece Tommaso Bufano, ndr) e sono tranquillissimo – spiega a FoggiaToday - mi aspetto che la richiesta di incandidabilità venga respinta, essendo basata sull’acqua: non mi si contesta una sola cattiva azione nell’accezione ordinaria del termine”. In caso contrario potrà presentare ricorso. “Sono vittima di una persecuzione basata sul pregiudizio e sulla cattiveria. Stimo di campare ancora altri 10-15 anni – conclude determinato Metta – bene, li passerò a rispondere a questa persecuzione, andrò fino in fondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento