Marchese spara a zero su Miglio: "Esperienza da chiudere al più presto"

Il vice segretario vicario dell'UDC di San Severo deluso: "Le politiche di sviluppo che riguardano l'intera cittadina non possono essere decise a tavolino dai soliti tre personaggi. Vedi impianto di compostaggio presso ex Safab..."

Mario Marchese

“La situazione politica e amministrativa della città di San Severo dev’essere rivista al più presto”. Il vice segretario vicario dell’UDC di San Severo, Mario Marchese, non usa mezzi termini e bolla l’Amministrazione Miglio come “Un’esperienza da archiviare al più presto”.

“Quando un’Amministrazione non riesce più a tenere sotto controllo settori fondamentali, come la sicurezza pubblica, la gestione dei rifiuti, le politiche di sviluppo significa che qualcosa si è fermato o non si è mai avviato – sostiene Marchese – fin dall’inizio abbiamo dato sostegno al sindaco Miglio, impegnandoci in prima persona durante la fase di ballottaggio, credendo ad una nuova stagione politica. Ora, per la verità già da qualche tempo, ci siamo accorti che siamo di fronte a un vecchio modo di fare politica”.

“Le politiche di sviluppo o comunque quelle che riguardano l’intera cittadina non possono essere decise a tavolino dai soliti tre personaggi. Mi riferisco anche alla realizzazione dell’impianto di compostaggio presso gli impianti dell’ex Safab – continua – in Consiglio comunale siamo presenti con il Consigliere Roberto Prattichizzo, e a lui chiederò, nel prossimo direttivo del partito, una forte e decisa presa di posizione su questa Amministrazione”.

“Questa Amministrazione ha scoperto le carte ed è palese il suo modo di praticare la politica – conclude – lo scatto di orgoglio non lo chiedo solo al mio partito, ma a tutte quelle forze politiche che hanno a cuore le sorti di San Severo. Con loro dobbiamo avviare una piattaforma programmatica e mettere al centro le linee di intervento necessarie allo sviluppo economico, culturale e sociale della nostra comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento