Politica

Caos Udc di Capitanata, non si placano le polemiche

Al Comune di Foggia Morlino e Pellegrino danno vita all'Unione di Capitanata. In Provincia firmato il rientro nella giunta Pepe. De Leonardis non si scompone

Spaccatura nell’Udc di Capitanata. Una frattura insanabile e una lotta interna senza esclusione di colpi fra anti e pro Cera. A molti esponenti dello scudocrociato non è andata giù l’idea del segretario nazionale Lorenzo Cesa di commissariare il partito e di affidare l’incarico di traghettatore verso la costituzione del partito della nazione proprio a colui che è stato definito come l’artefice della querelle interna al partito scoppiata ad aprile dopo l’esito delle elezioni regionali, all’indomani del successo di Giannicola De Leonardis.

Cresce quindi la tensione tra i centristi di Capitanata. Un duro colpo al duo De Leonardis – Di Giuseppe. Il consigliere regionale, che non è più presidente provinciale del partito, non si scompone e annuncia la possibilità di formare un nuovo movimento. Intanto al Comune di Foggia Morlino e Pellegrino annunciano la costituzione di un nuovo gruppo consiliare, sempre Udc, ma acronimo di Unione di Capitanata.

In Provincia l’Udc è di nuovo maggioranza. All'onorevole questa decisione non va giù.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Udc di Capitanata, non si placano le polemiche

FoggiaToday è in caricamento