"State ignorando i cittadini", Tutolo dichiara guerra ai parlamentari foggiani: "Se continuate a tacere sarete complici"

Nessun ramoscello di ulivo dal sindaco di Lucera per gli eletti in Capitanata chiamati ad esprimersi sul tema delle ordinanze (impossibili) di quarantena

Antonio Tutolo

Il sindaco di Lucera Antonio Tutolo fa andare di traverso il pranzo delle Palme ai parlamentari eletti in provincia di Foggia. Fa l'appello, li chiama per nome e cognome e sollecita una loro opinione sul nodo delle quarantene e sul ruolo degli amministratori locali in tempo di pandemia. Oggi tocca a loro. Ne ha fatta una delle sue, ha ingaggiato lo sciopero della fame e si è barricato a Palazzo Mozzagrugno per attirare l'attenzione sulla condizione dei sindaci esautorati, impossibilitati a salvaguardare l'incolumità dei propri cittadini: "Al di là del potere di ordinanza che mi è stato tolto - e sarei strafelice se mi venisse ridato - quando potevo fare le ordinanze ho messo in quarantena non soltanto il sospettato di contagio ma anche i parenti". È un tema che oggi riguarda la comunità che rappresenta ma si è allargato a macchia d'olio e sta a cuore ad una moltitudine di cittadini che si domanda perché il sospetto contagiato debba essere sottoposto all'isolamento fiduciario e non anche i suoi congiunti. 

"Spero che questi signori ci facciano sapere qual è il loro pensiero, così se la prossima volta si dovessero ricandidare ci potremo regolare. Non potete ignorarmi, perché così non ignorate me ma migliaia di cittadini, anzi milioni di persone che vogliono sapere cosa volete fare. Scusate, c'è la voce di uno str*** che si chiama Antonio Tutolo, la potete portare questa voce?

Ormai si è innescato un cortocircuito istituzionale e sembra saltata anche l'etiquette. Senza briglie, un Tutolo imbizzarrito, punta il dito contro i parlamentari e il suo j'accuse è pesante come un macigno. "Ci sono dei quesiti importanti dai quali dipendono le vite delle persone. Non stiamo decidendo se oggi dobbiamo mangiare i troccoli o le cicorielle con l'agnello. Voi siete responsabili perché siete parlamentari e sostenete un Governo che adotta queste linee, e se qualcuno vi fa notare che c'è qualcosa che non va bene e la linea non cambia, sappiate che siete complici. E se si continuerà a ignorare questa mia richiesta verificherò se ci son gli estremi per fare una denuncia penale. Qual è il reato, non lo so, lo vedranno eventualmente i magistrati o un avvocato, però per me se uno manda in giro gente che vive sotto lo stesso tetto di uno che è sospettato di essere positivo sta commettendo un reato".

Tutolo chiede un parere: "Spero di non dover arrivare a questo e spero che qualcuno mi spieghi la ragione scientifica e che non c'è alcun pericolo. Mi dite che sono un deficiente e che non capisco e sto apposto".

Senza paura, il sindaco di Lucera, si abbandona anche a considerazioni di carattere politico: "Sono molto deluso da questi signori perché non mi rispondono, per chi diceva di sfasciare quel sistema è brutto. Siete di gran lunga peggiori di quelli di prima dal punto di vista politico, perché questo comportamento denota disinteresse nei confronti dei cittadini, del territorio, di quelli che vi hanno mandato lì. Qualsiasi risposta va bene ma non il silenzio. Qualcuno si degni di darmi una risposta, se avrò sbagliato in qualcosa sono disposto a chiedere scusa, però mi dovete convincere, e dovete convincere tutti".

 Avverte intorno a sé il più totale silenzio, si sente in disaccordo con tutti. Ha un solo padrone, il suo unico "datore di lavoro", i cittadini. E invita a non buttarla in caciara politica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Foggia, furto choc nella sede elettorale della Parisi-De Sanctis: rubata pistola a finanziere, forse è stato narcotizzato

  • Referendum costituzionale 20 - 21 settembre: cosa e come si vota

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento