Trivellazioni Tremiti, Decaro: “Contrasteremo chi vuole abusare del nostro ambiente”

Non possiamo tollerare che sia inquinata una sola goccia del nostro mare”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Sarà stato probabilmente il clima estivo a influire sulla decisione del governo di mandare in vacanza l'impegno alla tutela del nostro mare": lo sottolinea il capogruppo del Pd alla Regione Puglia, Antonio Decaro, secondo il quale "la decisione del ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, di autorizzare alla vigilia di Ferragosto le prospezioni chieste dalla Petroceltic nei pressi delle Isole Tremiti, tradisce la promessa dello stesso ministro che, poco tempo fa, ci aveva assicurato che l'istruttoria per la Via (Valutazione di impatto ambientale) per le prospezioni petrolifere in Adriatico, avrebbe dovuto tenere conto con molta accortezza degli impatti sul sistema ambientale".

"Una attenzione - rileva - che evidentemente non c'é stata poiché in Puglia, come abbiamo ribadito più volte, il mare non solo è una ricchezza dal punto di vista del turismo e della pesca, ma è un bene che non potremo mai negoziare perché parte integrante della nostra cultura. E come tale non potremmo tollerare che ne sia inquinata neppure una sola goccia". "Per questo - conclude Decaro - sosteniamo l'appello dell'assessore Nicastro a tutti i pugliesi, affinché dimostrino con forza la propria contrarietà a chi vuole abusare del nostro ambiente".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento