menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Landella e Marasco

Landella e Marasco

“Sarebbe meglio per tutti tornare a votare il prima possibile”

Augusto Marasco commenta la decisione del Tar di sospendere il provvedimento del Comune di Foggia circa la risoluzione del contratto con Aipa e Mazal

«Dopo che il TAR oggi ha bocciato le decisioni prese nella gestione dei tributi locali, Franco Landella farebbe bene a dimettersi, come misura minima per limitare i danni che sta procurando alla città». L’ex candidato sindaco del centrosinistra, Augusto Marasco, commenta la decisione del Tribunale Amministrativo Regionale che “ha finito per sconfessare le scelte dell’Amministrazione di centrodestra”, con cui era stato risolto il contratto di servizio con la società che si occupa del delicato settore dell’accertamento e della riscossione dei tributi locali.

Sottolinea Marasco: «Le azioni andate a buon fine finora sono il frutto di scelte del centrosinistra o di programmi e progetti elaborati dal sottoscritto. Tutto ciò che Landella si è incaponito a produrre di suo è stato bocciato su tutta la linea, ovviamente con conto messo a carico dei foggiani. Complimenti, davvero un bel bilancio per la città a cui due anni fa la classe politica aveva promesso una svolta».

Aggiunge il capogruppo de “Il Pane e le Rose”: “Osservo che in una materia come la fiscalità, altamente sensibile dal punto di vista politico e del consenso sociale, scelte ammantante di cavilli e animate da inutile spirito di conflitto si sono risolte in capricci semplicemente sbagliati e dannosi per i cittadini. Una colpa gravissima considerando che l’attuale Amministrazione spende e spande dilapidando i sacrifici di cui il centrosinistra si è fatto carico pensando al futuro di una città moderna”.

Augusto Marasco conclude: «Invece a Foggia funzionano solo cultura e spettacoli ma, se il problema era trovare un impresario, non era necessario che, due anni fa, di questi tempi, si indicessero i comizi per eleggere un sindaco e un Consiglio comunale. Sarebbe meglio per tutti tornare a votare il prima possibile e consentire alla città di scegliere un governo migliore di questo inglorioso infortunio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento