rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Politica

Foggia beffata (ancora), per quel treno che parte senza passeggeri. Gatta: "Ennesimo schiaffo"

Il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta: "Ci risulta difficile comprendere come la Regione possa subire una simile scelta senza battere ciglio, anziché pretendere un incontro-confronto con Trenitalia e RFI"

“Cerchiamo sempre di mettere in campo una politica fattiva e concreta, lontana dalla polemica. Tuttavia dobbiamo davvero constatare un’assenza di regia da parte della Giunta regionale sul fronte della mobilità in Capitanata e precisamente sulla questione - l’ennesima -  che vede beffato il territorio: un treno che parte da Foggia ma senza passeggeri, per poi giungere da Benevento a Roma come diretto”.

E' il paradosso tracciato dal vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta. “Ci risulta veramente difficile comprendere - aggiunge - come la Regione possa subire una simile scelta senza battere ciglio, anziché pretendere un incontro-confronto con Trenitalia e Rete Ferroviaria per ovviare al 'fattaccio'".

VIDEO | FOGGIA VUOLE IL TRENO VELOCE PER ROMA

"L’ultimo schiaffo ai danni della Capitanata, dopo una levata di scudi nei giorni scorsi, da parte di tutto il mondo politico e istituzionale, che evidentemente si è conclusa solo sulle pagine della stampa. Adesso - conclude Gatta - ci auguriamo che il presidente Emiliano si ricordi delle promesse fatte in campagna elettorale e passi dalle parole ai fatti. Altrimenti, saremo in prima linea con i cittadini per protestare contro chi vorrebbe vergognosamente trattarci da territorio di serie ‘b’”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia beffata (ancora), per quel treno che parte senza passeggeri. Gatta: "Ennesimo schiaffo"

FoggiaToday è in caricamento