Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Bari-Roma in treno senza passare per Foggia. Fiore: “Brutta e spiacevole vicenda”

Il consigliere comunale Alfonso Fiore di ‘Civica per la CapitAmata’ interviene sulla proposta di un treno diretto Bari-Roma senza fermate intermedie avanzata dal sindaco Decaro

“La stazione di Foggia è una fermata obbligatoria in cui transitano ogni anno quattro milioni di passeggeri. È inaccettabile che venga tolta” commenta così il consigliere comunale Alfonso Fiore dopo la richiesta avanzata dal sindaco di Bari di un treno diretto per Roma senza fermate intermedie: “Non possiamo permettere di perdere dopo l’aeroporto anche la stazione che è un nodo strategico dei trasporti della dorsale adriatica che collega il Nord ed il Sud”.

Prosegue il consigliere di della civica per la ‘CapitAmata’: “La problematica principale riguarda i vergognosi tempi di percorrenza tra Bari e Roma, con oltre 4 ore di viaggio, un tema serio quello dei trasporti in Puglia ma più nello specifico del Mezzogiorno. Credo che sia giusto ottimizzare i tempi dei viaggi ferroviari ma è inaccettabile cancellare una fermata come quella del capoluogo dauno”.

Il consigliere comunale Alfonso Fiore interpellerà tutti i politici locali del territorio dauno e non solo, infatti, si rivolgerà anche ai politici romani per risolvere al più presto e nel miglior modo “questa brutta e spiacevole vicenda”.

Alfonso Fiore conclude: “Bisogna rivedere il piano di mobilità della provincia di Foggia, una provincia composta da 62 province, ed iniziare a capire come rendere tutto più percorribile. La soluzione non sta nel togliere la fermata a Foggia anche perché questo significherebbe rallentare l’economia del territorio locale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Roma in treno senza passare per Foggia. Fiore: “Brutta e spiacevole vicenda”

FoggiaToday è in caricamento