rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Politica Camporeale

Tratturo Camporeale, Fiore MNV: “Materiale di risulta, eternit e prostitute”

Il Movimento Nuova Voce chiede maggiori controlli da parte degli organi competenti e l’immediata rimozione dei rifiuti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Bottiglie, materiale di risulta ed eternit. E’ quanto hanno scoperto i componenti del Movimento Nuova Voce durante un sopralluogo effettuato in zona tratturo Camporeale, mercoledì 24 aprile. "Lo scenario che ci siamo ritrovati di fronte - denuncia il presidente Alfonso Fiore - è davvero agghiacciante, considerando che nelle vicinanze ci sono abitazioni e campi coltivati che potrebbero essere contaminati e quindi pericolosi per la salute. Non meno importante è l'impatto visivo che si presenta a chiunque percorra la strada. In zona – aggiunge Fiore - ci sono bambini che giocano e al tramonto si evidenzia la presenza di prostitute che provocano l'indignazione delle famiglie".

CAMPOREALE: IL TRATTURO DELLA VERGOGNA

Il Movimento Nuova Voce, a nome dei residenti della zona, chiede quindi maggiori controlli da parte degli organi competenti e l'immediata rimozione de rifiuti. “L'azienda Amiu dovrebbe provvedere a collocare dei cassonetti lungo la strada anche perché i residenti della zona sono costretti a conferire i rifiuti a Borgo Segezia che dista 5 km. Questo comporta delle spese aggiuntive che gravano sulle famiglie. Sulla Statale 90 – conclude il presidente - ci sono fabbricati rurali con il tetto in eternit. Per verificare l'incidenza di questo materiale sulla salute delle persone che ci vivono, sarebbe opportuno effettuare un controllo. Tutto ciò avviene all'ombra della tranquillità delle poltrone politiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tratturo Camporeale, Fiore MNV: “Materiale di risulta, eternit e prostitute”

FoggiaToday è in caricamento