A Torremaggiore il comune vara il nuovo piano ambiente

Ecco il pacchetto di azioni messe in campo dall'Amministrazione Monteleone per affrontare le problematiche ambientali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Numerose iniziative sul fronte ambientale hanno contraddistinto l’azione della nostra Amministrazione comunale negli ultimi giorni e continueremo a lavorare in tal senso, senza sosta e come abbiamo sempre fatto, per affrontare e risolvere le problematiche relative all’ambiente a 360 gradi”.

E’ quanto afferma il Sindaco di Torremaggiore, Pasquale Monteleone in merito al pacchetto di iniziative messe in campo dal Comune torremaggiorese concernenti la gestione degli aspetti ambientali in città. “Proseguono le attività di pulizia ordinaria e straordinaria delle aree urbane ed extraurbane dai rifiuti abbandonati dagli incivili. A tal proposito – spiega Monteleone – potenzieremo a breve il numero di fototrappole attraverso cui cogliere in flagrante coloro i quali abbandonano indiscriminatamente rifiuti per comminargli le sanzioni previste dalla legge”.

Il primo cittadino prosegue: “Tra le iniziative concrete programmate e intraprese vi sono le ordinanze comunali relative alle nuove disposizioni in materia raccolta porta a porta, che scatteranno dal 2 ottobre, per quel che riguarda il calendario di conferimento dei rifiuti per la loro regolare raccolta mattutina in tutta la città e l’inasprimento delle sanzioni amministrative in caso di contravvenzione alle norme. Emessa anche l’ordinanza per meglio disciplinare la materia del volantinaggio, spesso selvaggio, che crea sporcizia nelle strade cittadine così come è stata emessa quella per avvalerci di guardie ambientali che collaboreranno con la Polizia Locale nell’ambio delle azioni di controllo per la prevenzione la repressione dei reati ambientali. Acquisteremo ulteriori cestini portarifiuti per potenziarne la presenza sul territorio comunale. Infine sarà appaltato un nuovo progetto sui rifiuti così come stiamo lavorando al progetto di una nuova isola ecologica per la quale chiederemo un finanziamento alla Regione.

L’auspicio – conclude Monteleone - è che i cittadini per primi sappiano essere custodi dell’ambiente che li circonda e possano collaborare vigilando sul decoro dei luoghi in cui tutti noi viviamo”. Sulla questione ambiente interviene anche il vicesindaco Antonio Di Cesare: “Abbiamo lavorato alacremente, in estate, per contrastare il fenomeno degli incendi di stoppie e il rischio di incendi di rifiuti che hanno interessato alcune aree del perimetro esterno della città di Torremaggiore. Non sono fortunatamente mancate le occasioni in cui Carabinieri Forestali e Polizia Locale sono riusciti a reprimere tali attività illecite cogliendo sul fatto gli autori. A testimonianza che l’attenzione di tutti gli attori in causa resta elevata e che le attività di repressione dei reati ambientali non sono casi sporadici ma una parte importante della costante lotta per la difesa dell’ambiente che ci circonda”.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento