A Cerignola i topi ballano. Pezzano precisa: “Consapevoli e preoccupati”

Il consigliere comunale Rino Pezzano respinge le accuse di “approccio finora palesemente dilettantesco” rivolte all’amministrazione comunale dall’europarlamentare Elena Gentile

I topi in villa comunale (Foto di Antonio Lionetti)

Mentre a Cerignola i topi ballano, si assiste al rimpallo di responsabilità tra l’europarlamentare Elena Gentile e il consigliere comunale Rino Pezzano. Il capogruppo in Consiglio comunale di ‘Cambiamento’ respinge le accuse di “approccio finora palesemente dilettantesco” rivolte all’amministrazione comunale dall’esponente del Partito Democratico. “Mi compiaccio dell'attivismo comunicativo dimostrato nelle ultime ore dell'europarlamentare Elena Gentile per impartire agli altri lezioni su come si governa una città. L'onorevole probabilmente ha dimenticato che molto di quello che succede oggi a Cerignola è il risultato degli errori delle precedenti gestioni amministrative di cui lei è stata parte rilevante”

L’on. Elena Gentile proprio ieri ha chiesto l'intervento dell'Asl per fronteggiare l'emergenza ratti nel centro abitato di Cerignola, ma – aggiunge Pezzano – “forse ha dimenticato il contributo che lei potrebbe dare oggi rispetto a temi di sua competenza. Mi riferisco al settore agricolo, in particolare alla crisi del comparto vitivinicolo cerignolano. L'argomento è stato discusso durante il consiglio comunale di fine agosto, ma l'onorevole ha preferito non rispondere alla convocazione: su questo preferirei stendere un velo pietoso”.

Prosegue il consigliere comunale: “Caro onorevole la inviterei a riflettere sul perché si è giunti all'attuale situazione e su chi gravano le responsabilità. Bene la richiesta di intervento all'Asl, anche se un po' tardiva se fatta da chi poco più di un anno fa ricopriva l'incarico di assessore regionale alla Sanità. La informo che l'amministrazione comunale ha deciso di rivolgersi ad altre ditte, atteso che il metodo adottato da SIA non produca i risultati sperati. Siamo consapevoli della gravità della situazione e preoccupati, perché il problema è serio. Tocca a noi risolverlo. Non ci sottraiamo alle nostre responsabilità. Lei dovrebbe fare lo stesso”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E conclude: “Detto ciò proviamo a concentrarci tutti sulla crescita della nostra città, ognuno per il proprio ruolo di competenza, piuttosto che continuare a criticare l’operato degli altri e omettere le proprie responsabilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento