Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica Apricena

Torelli incompatibile? Progetto per Apricena: “Democrazia è in serio pericolo”

Dubbi sulla presunta incompatibilità sollevati da una lettera anonima. "Vogliono zittire il Movimento Cittadino Progetto per Apricena ed eliminare un consigliere scomodo"

PROGETTO PER APRICENA - Ci lascia sconcertati il voto espresso dell’amministrazione Potenza nell’ultimo consiglio comunale contro il consigliere di opposizione Tonino Torelli della lista Progetto per Apricena. Una lettera anonima ha sollevato la presunta incompatibilità del consigliere, direttore della locale filiale della Banca Popolare di Milano che gestisce il servizio di tesoreria comunale.

È alquanto strano che l’attuale amministrazione abbia dato tanta importanza ad una lettera anonima che non aggiungeva nulla di nuovo a quanto già noto a tutti i cittadini di Apricena, sullo status del consigliere Torelli e su cui si era già espresso il primo Consiglio Comunale con voto unanime. Senza dare nessuna risposta alle puntuali e dettagliate osservazioni scritte e presentate da Torelli, la maggioranza ha votato all’unanimità per la sua incompatibilità.

Nel deliberato si evince solo un generico riferimento ad una sentenza della Corte di Cassazione del 31.03.2008 relativa al caso del direttore di un altro istituto bancario con ruoli diversi dal consigliere Torelli e, in cui il comune aveva una compartecipazione azionaria.

La maggioranza Potenza ha votato per “analogia”, ma il caso non è per nulla sovrapponibile. Nascondersi dietro un parere tecnico rileva l’incapacità dell’attuale amministrazione di esprimere una chiara posizione politica e, appare evidente che il vero obiettivo è stato quello di utilizzare pretestuose argomentazioni di natura tecnica al fine di zittire il Movimento Cittadino Progetto per Apricena, che alle ultime amministrative è riuscito a conquistare il 20% dell’elettorato apricenese.

Dopo aver relegato le interpellanze dei consiglieri di opposizione alla fine delle sedute consiliari ed aver affidato ad un legale l’incarico di controllare stampa e web, per querelare chi parla male dell’amministrazione, ora la maggioranza ha trovato anche il modo di sollevare dall’incarico qualunque consigliere scomodo.

LA DEMOCRAZIA, AD APRICENA, È IN SERIO PERICOLO!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torelli incompatibile? Progetto per Apricena: “Democrazia è in serio pericolo”

FoggiaToday è in caricamento