Topi e potature selvagge, Sgarro attacca l’Amministrazione: “E’ ferma agli slogan”

Duro comunicato del consigliere comunale: “Situazione insostenibile, derattizzazioni inutili e Assessore all’Ambiente non pervenuto”

Topi a Cerignola

Topi e potature selvagge. Tommaso Sgarro, consigliere comunale e segretario Pd Cerignola, attacca l’Amministrazione comunale sul tema ambiente.

“La situazione è oramai insostenibile. Topi, topi ovunque! Derattizzazioni inutili. L’Assessore all'ambiente non pervenuto. Serve un intervento urgente, un'ordinanza del Sindaco ai proprietari dei mulini ex Tamma, ex Desantis, ex Sacco e ai proprietari dei tanti terreni liberi presenti in città che imponga la derattizzazione e la bonifica delle aree. Ogni altro intervento altrimenti sarà inutile! È a rischio la salute cittadina”, denuncia Sgarro.

L’attenzione poi si sposta sulla potatura degli alberi, a suo parere inappropriata da un punto di vista economico: “Prescindiamo dall’opportunità di un tale intervento circa i danni che, considerato il periodo dell’anno, potrebbe arrecare agli alberi, e concentriamoci su un altro aspetto: quello economico.Le risorse per finanziare la potatura, dice l’assessore, saranno recuperate dai compensi spettanti a SIA relativi ai mesi di maggio, giugno e luglio, per un totale di 9.000 euro. Non è nostro compito sindacare la qualità del lavoro svolto dalla società di igiene urbana e vogliamo fidarci delle considerazioni provenienti dalla struttura tecnica comunale”, commenta Sgarro.

“Ma il punto è un altro: come è stato calcolato il costo dell’intervento? Non essendo, proverbialmente, l’aritmetica un’opinione per 15 ore di lavoro (da sabato a lunedì, dalle 6:30 alle 11:30), vengono spesi 9.000 euro, 600 euro/ora. C’è qualcosa che non torna. Se SIA avrebbe dovuto garantire manutenzione, pulizia e decoro della villa comunale per 125 € al giorno, come si giustificano 600 € l’ora? Il costo dello smaltimento è compreso? C’è una Determina dirigenziale, una Delibera di Giunta che ci sveli l’arcano? Non è che il tanto sbandierato “costo zero” nasconda in realtà……….”partite di giro”? Tutto questo in attesa dell’emergenza esaurimento discarica di Forcone-Cafiero Tra topi e potature selvagge sull’ambiente l’amministrazione è ferma agli slogan. Attendiamo, e con celerità, lumi dall’assessore e dal Sindaco”, ha concluso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento