Politica

Striscione Scurìa. Piemontese: "Proviamo a costruire un futuro migliore del presente, rispettandoci a vicenda"

"Ho chiesto di incontrare e parlare con alcuni di loro, ma è un'opportunità che mi è stata negata" spiega il segretario provinciale

“Il nostro passato lo condividiamo con alcuni dei ragazzi che frequentano lo Scurìa; il futuro proviamo a costruirlo migliore del nostro e del loro presente”. Così il segretario provinciale del PD foggiano Raffaele Piemontese commenta il gesto del CSOA Scurìa.

“Ho chiesto di incontrare e parlare con alcuni di loro, ma è un’opportunità che mi è stata negata – continua Piemontese – Avrei potuto spiegare che l’obiettivo del Partito Democratico è contrastare la precarizzazione del lavoro ed estendere le tutele sociali a chi oggi ne è privo. A maggior ragione dopo la decisione di Matteo Renzi di riaprire il dibattito parlamentare sull’articolo 18.

Ho condannato e condanno ogni atto violento, chiunque sia a compierlo, come non ho condiviso i toni irridenti di alcuni dirigenti Democratici nei confronti della Cgil e di quanti hanno manifestato e manifesteranno per affermare e difendere le proprie idee.
Tra quella gente e nel sindacato c’è un pezzo della nostra storia e del nostro futuro. Dobbiamo avere nei loro confronti maggiore rispetto e apertura al dialogo.


Il rispetto che ho mostrato nei confronti dello Scurìa e che mi fa valutare positivamente la loro esperienza di animazione sociale – conclude Raffaele Piemontese – Il rispetto che chiedo abbiano per la comunità del Partito Democratico e per i luoghi in cui esercita la propria attività politica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione Scurìa. Piemontese: "Proviamo a costruire un futuro migliore del presente, rispettandoci a vicenda"

FoggiaToday è in caricamento