Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Striscioni davanti al circo Lidia Togni: “Gli animali non si divertono”

Per il gruppo ecologista di CasaPound “è ora che anche il comune di Foggia prenda provvedimenti contro questa barbarie”

Uno striscione con la scritta “gli animali non si divertono” e vari manifesti con lo slogan “Loro non si divertono” sono stati affissi questa notte a Foggia, nei pressi del circo Lidia Togni, dagli attivisti de ‘La Foresta che Avanza’, il gruppo ecologista di CasaPound Italia. Matteo Tricarico, responsabile provinciale de Lfca, spiega come l’azione sia tesa a “sensibilizzare i cittadini riguardo lo sfruttamento e il maltrattamento degli animali, e a invitare l’amministrazione comunale a seguire l’esempio dei comuni che già hanno adottato provvedimenti nei confronti dei circhi che propongono spettacoli con animali.

“Il precedente più noto in Puglia è proprio quello della città capoluogo – spiega Tricarico – a Bari infatti il consiglio comunale ha votato all’unanimità una mozione presentata da La Foresta che Avanza, permettendo la presenza sul territorio comunale esclusivamente alle famiglie circensi che presentano nel repertorio spettacoli senza animali. Proprio per questi circhi la campagna nazionale de Lfca propone un aumento dei contributi statali, al fine di tutelare la tradizione circense, adeguare l’Italia alle vigenti normative europee, ed educare le generazioni future a un sano rapporto con la natura”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscioni davanti al circo Lidia Togni: “Gli animali non si divertono”

FoggiaToday è in caricamento