rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

"Contro la mafia non bastano 21 agenti in più, da Lamorgese solo pannicelli caldi"

Critica la Lega sulle dichiarazioni rilasciate dal ministro a Foggia lo scorso 17 gennaio. Bellomo e Splendido avvertono: "Senza una strategia d'insieme non si va da nessuna parte"

"Per contrastare efficacemente la mafia foggiana non basteranno certo ventuno agenti in più, uno ogni 30mila abitanti della provincia. Senza una strategia d'insieme non si va da nessuna parte e quelli sbandierati nei giorni scorsi dal ministro Lamorgese con tanta enfasi appaiono veri e propri pannicelli caldi”. Ad affermarlo sono Davide Bellomo, capogruppo della Lega alla Regione Puglia, e il consigliere regionale foggiano Joseph Splendido.

“Contro le bombe della criminalità organizzata servono misure veramente straordinarie. La Lega, anche e soprattutto attraverso l'operato coraggioso del suo leader, Matteo Salvini, ha dimostrato che il Viminale può trovare le soluzioni per mettere in campo una reale e incisiva lotta a una mafia sempre più spietata. Non solo con organici rafforzati in maniera adeguata alla guerra in atto, ma anche con sempre maggiori presidi di giustizia sul territorio. A cominciare dalla sezione distaccata della Corte d'Appello e dal Tribunale del Gargano. Occorre inoltre prevedere una Direzione Distrettuale Antimafia tutta foggiana e non uffici distaccati, come è nelle intenzioni del ministro Lamorgese – concludono Bellomo e Splendido - I segnali per arrivare in alto devono partire dal basso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Contro la mafia non bastano 21 agenti in più, da Lamorgese solo pannicelli caldi"

FoggiaToday è in caricamento