Lucera, lavoratori Bioecoagrim hanno scelto il candidato sindaco: è Stefano Montagano

“Ha 28 anni ma è un vero veterano di esperienze imprenditoriali. Con un minimo impegno già nel 2015 aumenterà il suo Prodotto Interno Lordo (PIL) di parecchi milioni di euro”. La lista è ‘Amo Lucera’

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

I lavoratori della Bioecoagrim e dell’indotto, riuniti presso l’Hotel Palace di Foggia  hanno votato il candidato sindaco da sostenere con la lista civica “Amo Lucera”: all’unanimità il nome scelto è Stefano Montagano, “vero rinnovamento della città di Lucera”. Solo lui può rappresentare oggi il nuovo e il futuro certo e concreto per l’occupazione, per l’agricoltura, per il turismo, per le industrie e l’agro-alimentare e in conseguenza per il benessere della città di Lucera.

Vogliamo osare noi ora, e opporci con forza a questo “sistema” politico famelico che propina solo inconcludenti chiacchiere di piazza, disfattismo e che non molla la presa, come le sanguisughe; diciamo basta a questi politici che all’inizio di ogni campagna elettorale vendono promesse rifilate in tunnel di credibilità senza uscite;  e dopo le votazioni il nulla. Oggi, come ieri, si riaffacciano gli stessi politici mistificati  dalle facce pulite di gente per bene ma lavativa e priva di esperienza, e si continua ad ingannare gli elettori per assicurarsi la poltrona.   

Chi è già dentro ad un “sistema corrotto” non potrà mai cambiare le regole per il bene del paese, perché è proprio il vecchio sistema politico che imbriglia tutti, erode  le speranze e l’avvenire dei giovani in cerca di lavoro e distrugge le certezze  economiche di chi invece  un  lavoro ce l’ha. La nomina alla candidatura di  Stefano Montagano è, invece, il  giusto e il doveroso riconoscimento della competenza,  della serietà e della  vera inversione di marcia  per Lucera, ormai stufa di essere presa in giro dai soliti urlatori di piazza.                                                                                                                       

Il compito di Stefano sarà arduo, ma siamo convinti che spiegando bene il programma e chiedendo il sostegno e il coinvolgimento di tutti i cittadini che vogliono cambiare, ce la faremo alla grande a rivoluzionare Lucera. Troveremo la  strada per ridare dignità alla politica,  alle istituzioni e a questa città che ha voglia di crescere!!!                                                                                          

La giovane età di Stefano Montagano non ci desta nessuna preoccupazione perché sappiamo bene che ha 28 anni ma è un vero veterano di esperienze imprenditoriali, e che ha tutte le carte in regola e le risorse giuste per meritare la nostra piena fiducia a dare una svolta decisiva all’economia lacunosa di questa città.                                               

Stefano Montagano ha un curriculum di tutto rispetto e merita indiscutibile fiducia. Inizia il suo percorso imprenditoriale come amministratore degli alberghi di famiglia:  “Hotel Valle Clavia****” e ’”Hotel Baia dei Trabucchi****” a Peschici, e “Villa Bartolomeo” a San Giovanni Rotondo, rivoluzionando la gestione alberghiera con la formula innovativa e vincente “All Inclusive” con immediato incremento del flusso turistico.                                                                              

Grazie alla sua crescita e alla voglia di fare gestisce oggi con successo, in collaborazione con i suoi fratelli, l’azienda Enoagrimm srl, una delle industrie agroalimentari del settore oleario e vinicolo più importante della Capitanata con un fatturato annuo di oltre 30 milioni di euro e con margine di crescita ancora notevole. La sfida più unica è però l’azienda Bioecoagrim srl,  più volte denigrata dagli urlatori di piazza e di conseguenza oggetto di sequestri giudizi.

Stefano, in qualità di amministratore e responsabile tecnico dell’impianto, senza mai demordere, ha dimostrato ai Magistrati l’infondatezza delle accuse pilotate e strumentalizzate da certi politici, riportando in regola l’azienda con i dissequestri e dandoci la possibilità di continuare ancora a lavorare. Infatti oggi noi  lavoriamo grazie alla sola abilità e preparazione imprenditoriale di Stefano Montagano e mai nessun politico ha speso una parola per noi.

La Bioecoagrim non ha mai conosciuto la parola crisi, e a noi non è mai mancato il sostegno economico neanche quando l’azienda è rimasta con i cancelli chiusi  per otto mesi consecutivi a causa dell’ultimo  sequestro giudiziario.

Così Stefano Montagano: “Accetto la candidatura  a sindaco per la prestigiosa città di Lucera con passione ed entusiasmo perché io amo Lucera. Lucera mi affascina da sempre; conosco ogni angolo della città, ha delle potenziali enormi di sviluppo. Con un minimo impegno già nel 2015 aumenterà il suo Prodotto Interno Lordo  (PIL) di parecchi milioni di euro.

Io non ho mai fatto politica,  sono un imprenditore e come tale ragiono con i  numeri in testa,  e i numeri non potranno che darmi ragione sulla fattibilità del progetto che ho in mente. A breve verrà stilato il programma elettorale della lista civica che mi vuole sindaco della città di Lucera. Il mio piano di azione economica non sarà fantasia politica ma sarà, anzi è, la strada valida, percorribile ed efficace per diffondere subito lavoro e benessere a tutti. Lucera ha tutto il potenziale per diventare il paese più ricco d’Italia con pochi sforzi  e i lucerini diventeranno i cittadini con il reddito procapite più alto della Penisola”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento