Ricorso elezioni, Marino al duo Miglio-Emiliano: “Perché pagare due avvocati esterni?”

Il consigliere regionale invita l'assessore comunale di San Severo, Michele Emiliano, a valutare la legittimità della delibera di giunta di opposizione al ricorso: “La sottoponga al vaglio della Corte dei Conti”

Emiliano e Miglio

Il consigliere regionale ed ex candidato sindaco di San Severo, Dino Marino, chiede all’assessore alla Legalità, Michele Emiliano, e prossimo candidato alla presidenza della Regione Puglia, di verificare la legittimità della delibera di giunta di opposizione al ricorso elettorale presentato al Tar per l’annullamento delle elezioni del 25 maggio e del turno di ballottaggio dell’8 giugno.

L’interrogazione urgente contiene la richiesta di verifica circa le condizioni di incompatibilità determinate dall’assunzione dell’atto stesso e di illegittimità. Marino aggiunge: “Verificare che non sia il caso che Emiliano sottoponga la delibera al vaglio della Corte dei Conti”.

L’incarico della difesa è stato affidato agli avvocati Aldo Loiodice e Raffaele Irmici, legali esterni ed entrambi del libero foro, e all’avv. Mario Carlino, legale interno dell’Ente, prevedendo che il compenso professionale dei professionisti esterni per l’intero grado di giudizio verrà determinato sulla base dei criteri di cui all’art. 21, comma 7, D.M. 55/14, rapportando il valore della causa allo scaglione “fino ad € 520.000,00”, oltre IVA e CAP, in quanto è stata ritenuta di valore indeterminato di particolare importanza per l’oggetto, per il numero e la complessità delle questioni giuridiche da trattare.

“Il Comune – scrive Marino - è dotato di un legale interno, per cui poteva far fronte agevolmente a tale adempimento e non si comprende per quale motivo è stato affidato l’incarico a legali esterni. Con l’atto adottato il Comune vìola i principi di economicità, imparzialità e di buona amministrazione, di cui all’art. 78, D.Lgs. 267/00, anche in relazione alla circostanza che nel caso di specie l’Amministrazione ha il dovere di mantenere una posizione neutrale, a tutela esclusiva della legittimità degli atti”.

Si legge ancora: “Lincarico a pagare due legali esterni al Comune per la costituzione in giudizio avverso il ricorso elettorale proposto dallo scrivente potrebbe costituire un reato ed un danno erariale, poiché “il mantenimento di una carica pubblica in luogo di altro candidato (con un interesse esclusivamente proprio) comporta, per la mancanza di una disciplina normativa regolante la fattispecie, la illiceità della delibera che ha attribuito l’incarico”.

Il consigliere comunale di minoranza conclude: “In capo alla condotta dell’amministrazione potrebbe ravvisarsi una colpa grave e una responsabilità amministrativa che determinerebbe un danno erariale, ed i pareri di regolarità espressi non deresponsabilizzano l’organo politico”.

Sindaco ed assessore sono chiamati quindi a rispondere alle domande di Dino Marino, sul « perché si è proceduto ad affidare l’incarico di costituzione in giudizio per il Comune di San Severo a due legali esterni, nonostante il Comune abbia un legale interno che poteva far fronte agevolmente all’adempimento di costituzione in giudizio innanzi al TAR Bari. In che maniera l’Amministrazione intende giustificare alla cittadinanza questo notevole ed evitabile esborso di denaro pubblico. Se non sussiste un’ipotesi di conflitto di interessi da ravvisare nella circostanza che i componenti della Giunta utilizzano risorse della collettività per far costituire in giudizio il Comune a sostegno di una posizione non neutra a loro favore.

Contestualmente, Marino chiede ad Emiliano quali provvedimenti intende adottare per ripristinare la legalità e, nella sua veste di pubblico ufficiale che, venuto a conoscenza di un fatto che possa costituire un ipotesi di reato o di illecito contabile, è obbligato a comunicare la notizia agli organi inquirenti competenti al fine di accertare eventuali responsabilità in merito, se è intenzionato ad informare della questione la Procura della Repubblica e la Procura della Corte dei Conti competenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento