menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crollano gli incassi della sosta tariffata a Foggia, più che dimezzati: "Un disastro per le casse di Ataf spa"

Il report è del consigliere comunale dei Fratelli d'Italia, Giuseppe Mainiero. A ciò si aggiunga la vicenda Protect e tutta una serie di questioni ancora sospese in azienda

"Mentre la maggioranza di Landella è impegnata in un estenuante torneo di Risiko, tutta presa a come meglio “riposizionarsi” per tentare di mimetizzarsi agli occhi della pubblica opinione, ho ritenuto di continuare ad occuparmi dei tanti danni prodotti in questi 4 anni. Anni in cui, questa maggioranza non ha mai fatto mancare i numeri a Landella, che ha sempre potuto contare sulle loro assenze, astensioni strategiche, espedienti per fronteggiare i “mal di pancia” ovviamente ispirati da “nobili cause”. Una maggioranza “in cerca d’autore” muta, sorda e cieca rispetto ai problemi della Città". Cosi Giuseppe Mainiero, capogruppo di Fratelli d’Italia al Comune di Foggia, apre il suo ennesimo attacco all'amministrazione Landella, presentando un report sulla sosta tariffata, "dal quale emerge chiaramente come il sistema della sosta sia stato di fatto devastato" afferma. Numeri alla mano.
"Nel 2012 nei soli parcometri venivano incassati € 2.613.023, 00 a fronte dei 2.189.332, 00 euro del 2014, con un calo di oltre il 16%.Questi sono i dati  puntuali di quel sistema di rilevazione telematico centralizzato che la gestione Landella revocò non appena insediata. Il dato più allarmate è quello che scaturisce dal confronto con l’anno 2015, l’ultimo disponibile. Poi bisogna far riferimento a dati di cui bisognerà verificarne l’attendibilità, la vicenda degli incassi trattenuti dalla società Protrec infatti è tutt’altro che definita".
"Ma tornando ai numeri, continua Mainiero, le performance di Landella si supera. Infatti nella duplice veste di Sindaco che ha nominato il CdA ed il Collegio Sindacale, e di assessore al ramo -lui è il titolare della delega alle società Partecipate-, se si confrontano gli incassi del primo bimestre 2012, pari ad euro 512.223,00, con il primo bimestre del 2015 con euro 270.727,00 (ultimo dato disponibile) la perdita degli incassi nei parcometri è di circa il 50%, per la precisione il 47,10%!".
"Si tenga presente che gli introiti derivanti dagli incassi dei parcometri è solo una parte, poi ci sono gli abbonamenti (letteralmente crollati nel parcheggio in Corso Roma-Piazza Libertà a seguito della rimozione del portierato  disposto sempre dalla gestione Landella), i grattini (la cui gara per la distribuzione pare sia ancora in alto mare) e le contravvenzioni. Un disastro per le casse di ATAF SPA, a cui si è cercato di porre rimedio mettendo le mani nelle tasche dei dipendenti, attraverso un prelievo coattivo illegittimo dalle buste paga dei lavoratori non ancora restituito dal Comune di Foggia".
"Landella, e la sua maggioranza in cerca d’autore, hanno poi pensato di accanirsi sui diversamente abili, abolendo la gratuità della sosta per loro ed introducendo addirittura una “tassa occulta” per i residenti costretti di fatto a pagare un bollino anche per la sosta della prima auto" conclude Mainiero.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento