Sospensione voli Gino Lisa, Grassi: “Si dimettano consiglieri regionali”

Il capogruppo dell’UdCap in consiglio comunale Alfredo Grassi ritiene si stia verificando “l’ennesimo furto legalizzato di un diritto a volare da Foggia”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Se non ritenete di dover difendere il territorio, allora andate a casa”. Il capogruppo al comune di Foggia dell’Unione di Capitanata, Alfredo Grassi, scuote il mondo politico locale invitando tutti i consiglieri regionali della provincia di Foggia ad un’azione comune per spingere la Regione a trovare una soluzione per mantenere in vita i collegamenti aerei per il Gino Lisa e dare avvio immediato all’allungamento della pista che potrà portare un interesse più diffuso di compagnie aeree sullo scalo foggiano. unione-di-capitanata_1_original-2

Grassi già nel suo intervento nell’ultimo consiglio comunale di lunedì sera aveva chiesto al sindaco Mongelli a richiamare a raccolta tutte le forze politiche del territorio, da destra a sinistra.

Ho chiesto al sindaco di promuovere un incontro allargato a tutti i consiglieri regionali, i parlamentari e le forze politiche del territorio per vedere cosa fare urgentemente per dare ossigeno all’aeroporto. Ritengo che si stia verificando, anzi, si sia già compiuto, l’ennesimo furto legalizzato di un diritto a volare da Foggia. Intanto da Bari in giù si disegna il futuro economico con investimenti milionari sugli aeroporti di Brindisi, di Grottaglie. Su questo Fitto e Vendola avranno trovato un’intesa che ancora una volta taglia fuori la Capitanata. Se è questo quello che vogliono, se dobbiamo essere trattati in questo modo è, allora, opportuna una riflessione sulla possibilità reale di trovare un’altra strada forse anche più naturale di condivisione di sviluppo. Mi riferisco al Molise e ai forti legami culturali e territoriali che ci uniscono da sempre.

A questo punto la Moldaunia potrebbe essere la scelta più sensata, da considerare seriamente. Vorrei sapere i nostri consiglieri regionali cosa sono disposti a fare per difendere le ragioni del territorio. Dimettiamoci tutti in massa, diamo un segnale forte alla politica che opera contro gli interessi della comunità. Come Unione di Capitanata non temiamo scontri, se questo vuol dire difendere quello che ci appartiene”.

Il partito dell’Unione di Capitanata concorda e sostiene la linea espressa dal capogruppo al comune di Foggia Alfredo Grassi.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento