rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Ciclone Gino Lisa, 51mila voli virtuali prenotati in 24 ore. Foggia chiama Bari. L'on. Menga: "Emiliano torni in pista..."

"Acquista il tuo biglietto", l'iniziativa dell'on. Rosa Menga per volare dal Gino Lisa. Sulla privacy la deputata titolare del trattamento dei dati personali assicura: "Non arriveranno mail elettorali". E aggiunge: "Se fossero 50mila voti, sarebbero consensi sottratti a chi è venuto a fare promesse"

La notizia incoraggiante è che migliaia di persone prenoterebbero un volo dal Gino Lisa per raggiungere Milano o una località europea.

Tuttavia non si commetta l’errore di ritenere che la totalità degli acquirenti del biglietto ‘virtuale’ avrebbe realmente necessità di salire su un aereo con partenza dallo scalo di Foggia. Né, da qui, volerebbe a qualsiasi cifra. “Questa iniziativa non ha le pretese e i connotati per assurgere a sondaggio, censimento, raccolta dati e analisi di mercato. E’ stato un modo per attivare le coscienze civiche e in tal senso penso che il successo sia pieno” tiene a precisare a Foggiatoday la promotrice dell'iniziativa, l'on. Rosa Menga. "Non ci aspettavamo questo risultato, mi sarei ritenuta soddisfatta di una cifra anche dieci volte inferiore.” sottolinea la deputata vicina al presidente della commissione antimafia Nicola Morra.

Sebbene la campagna lanciata alle 14.30 di ieri abbia riscosso un successo importante (circa 51mila “prenotazioni” in un giorno e altre 6 mila nelle ultime ore), va da sé che ci troviamo ancora nella fase delle buone intenzioni, nonostante siano trascorsi già dieci anni dall’ultimo vero decollo. Foggiani sulle ali dell’entusiasmo sono certi che la rivolta virtuale spingerà anche i più scettici a ricredersi sulle potenzialità dell’aeroporto; e servirà, in qualche modo, a sbrogliare la matassa.

Per i più avveduti, invece, vale sempre il detto che ‘tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare’ o quello di trapattoniana memoria, “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”. Ad ogni buon conto -  sulla scorta dei cinquantamila e passa partecipanti, dell’interesse mostrato al convegno organizzato dal comitato presieduto da Venturino il giorno prima e delle 1300 firme raccolte dalla Società Civile - occorrerà necessariamente accorciare le distanze con Bari mettendo da parte, una volta per tutte, incomprensioni e diversità di vedute. Evitando, oltretutto, di piangersi addosso. 

Il successo dell'iniziativa è inequivocabile. Ciò nonostante l'eccitazione di tanti non può non tener conto dell’atteggiamento, molto più prudente, di chi evidenzia criticità e incrostazioni evidenti disquisite da decenni e ancora li. “Prima che una compagnia aerea decida di sperimentare le potenzialità del Gino Lisa e di una simulazione on line della domanda, c’è bisogno di molto altro”. A tal proposito, per taluni l’iniziativa della deputata rischia di restare una suggestione-illusione qualora, appunto, non dovessero risolversi situazioni annose e dirimenti ai fini della riattivazione dei voli da e per lo scalo foggiano.

Nel frattempo i dati parlano chiaro: in 51mila hanno prenotato un volo virtuale nel giro di 24 ore. Con tutto ciò, non sono mancate critiche all’indirizzo di Rosa Menga. “Un rappresentante delle istituzioni dovrebbe limitarsi ad altro, occupandosi di affrontare le questioni e cercare di risolverle nelle sedi opportune”.

A chi le muove l'accusa di strategia finalizzata al consenso elettorale, la parlamentare foggiana sorride e si dice dispiaciuta del comportamento di "una certa ala politica". Chiaro il riferimento al Partito Democratico. "Mi sarei aspettata che facessimo tutti fronte comune visto l’appello giunto due giorni fa dallo stesso comitato”.

L'on. Menga precisa: "Non mi illudo che cresca il mio consenso elettorale, d’altronde era una mia idea che avevo sottoposto al comitato Gino Lisa di non figurare io e di non intestarmi la piattaforma. A loro è piaciuta ma hanno voluto che fossi io a portarla avanti. Questo a maggior riprova che non volevo fosse una trovata pubblicitaria sulla mia persona”. E incalza: “Se anche questi fossero 50mila voti, sarebbero 50mila voti sottratti a chi è venuto a fare promesse elettorali che poi non ha mantenuto”.

In merito all'aspetto legato alla Privacy Policy - l'onorevole eletta nel 2018 con il Movimento 5 Stelle, titolare del trattamento dati di ciascun sostenitore, precisa: “Chi ha deciso di simulare l’acquisto di un biglietto ha acconsentito alla normativa, ha accettato di lasciare il nome, il cognome e l’indirizzo mail. Non so cosa farmene di questi dati, non ho interesse a trattarli. Non arriveranno mail elettorali” assicura.

In ultimo, la parlamentare della Repubblica esorta Michele Emiliano a tornare in pista. “C’è un territorio che vuole essere ascoltato e che è stanco di volerlo dimostrare. Sarebbe auspicabile che tornasse in pista in senso metaforico e anche in senso letterale perché vorremmo vederlo più operativo e non soltanto come testimonial d’eccezione agli eventi inaugurali”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclone Gino Lisa, 51mila voli virtuali prenotati in 24 ore. Foggia chiama Bari. L'on. Menga: "Emiliano torni in pista..."

FoggiaToday è in caricamento