Incidenti in piazza Cavour "a causa dei semafori spenti". Ingorghi? "Municipale inesistente"

Così Alfonso De Pellegrino, consigliere comunale a Foggia: Comandante Polizia Municipale e dirigente Ufficio Traffico moralmente responsabile degli incidenti in piazza Cavour”

Immagine di repertorio

Per Alfonso De Pellegrino, consigliere comunale del PD e dirigente della segreteria provinciale,  “il comandante della Polizia Municipale e il dirigente dell’Ufficio Traffico del Comune di Foggia sono moralmente responsabili degli incidenti avvenuti agli incroci di piazza Cavour e dei pericoli corsi quotidianamente da centinaia di pedoni a causa dell’incomprensibile spegnimento dei semafori”

Prosegue De Pellegrino: “Dall’attivazione, illegittima e irregolare, della pedonalizzazione di via Lanza e piazza Giordano sono passati quasi 7 mesi e non si comprende proprio per quale ragione l’ufficio Traffico e l’assessorato competente non si siano dati una mossa per riattivare gli impianti semaforici e garantire sicurezza ad automobilisti, ciclisti e passanti.

E aggiunge: “D’altronde quale sia l’attenzione posta alla circolazione nell’area centrale della città lo dimostrano i continui ingorghi serali all’incrocio tra via Diomede e piazza Giordano, provocati tanto dall’inefficace delimitazione dell’isola pedonale che dal ripristino del doppio senso di marcia su corso Cairoli. Ingorghi aggravati dall’inesistenza della Polizia Municipale, che interviene solo quando il caos regna sovrano e il centralino del comando è intasato dalle telefonate di protesta dei cittadini”

Alfonso De Pellegrino precisa: “Ho sempre sostenuto che la pedonalizzazione di via Lanza e piazza Giordano sia stata concepita male ed attuata peggio. La pessima esperienza di questi mesi confermano questa valutazione. A questa Amministrazione, però, non interessano le critiche costruttive; forse un’azione collettiva di risarcimento dei danni la convincerebbe a prestare maggiore attenzione alla sicurezza stradale”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento