Politica San Marco in Lamis

L’On. Cera ai grillini: “Votati perché cliccati”. D’Ambrosio: “Tu doppio incarico” | VIDEO

L'annuncio durante l'intervento del 14 maggio alla Camera dei Deputati. Laura Boldrini costretta ad intervenire e a contenere la reazione dei grillini. Dura la replica dell'On. Giuseppe D'Ambrosio

Il deputato foggiano di Scelta Civica, l’on. Angelo Cera, in un intervento alla Camera dei deputati ha attaccato i Cinquestelle e annunciato che fra qualche giorno “probabilmente” sarà costretto a scegliere tra la carica di parlamentare e quella di sindaco di San Marco in Lamis. “Voi - rivolgendosi al gruppo parlamentare del M5S - siete stati votati perché cliccati, punto”.

Dai banchi dei grillini la risposta non si è fatta attendere, tant’è che il presidente della Camera, Laura Boldrini, è stata costretta a intervenire: “Per favore, lasciate concludere”. Angelo Cera ha invitato i cinquestelle a staccarsi dai social network e ad affrontare i problemi dei piccoli comuni: “Quando vanno in clausura e si vanno a chiudere parlando degli stipendi dei parlamentari, incominciate a parlare del regolamento e dei problemi veri del paese”.

LE IENE INCASTRANO L'ON. CERA: IL VIDEO

LE IENE TORNANO DALL'ON. CERA: IL VIDEO

La risposta dell’onorevole del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe D’Ambrosio, non si è fatta attendere: “Trovo ridicolo che ci si debba fare lezione su come fare politica. Non può darci lezione – riferendosi a Cera – perché, in più, è vincolato da un doppio incarico, essendo anche sindaco. A quel punto - prosegue D'Ambrosio - sarebbe stato opportuno rispettare il mandato e non candidarsi al Parlamento perché i cittadini ti hanno votato per fare il sindaco. Non bisogna attendere che ci si debba dimettere e scegliere una delle due cariche solo e soltanto quando si è obbligati dalla legge a scegliere una o soltanto un’altra carica".

All'indomani della querelle in Parlamento, l'onorevole foggiano è tornato a farsi sentire con un post pubblicato sulla sua pagina facebook: "Il mio rimprovero è stato sacrosanto. Si è trattato di un invito a sostenere un decreto per salvare le imprese. È stato fatto da un uomo che proprio grazie alla sua carica di sindaco, scelto dalla gente, conosce i problemi reali che affliggono le famiglie e le aziende italiane. Farebbe bene quindi il 5 stelle D’Ambrosio ad informarsi prima di parlare di etica e di sobrietà, perché da sindaco ho rinunciato allo stipendio fin dal primo momento. Spero che D’ambrosio non sia tra quelli che, hanno prima fatto finte promesse di auto-riduzione del suo stipendio, mentre ora hanno cambiato idea. Proprio come molti suoi colleghi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’On. Cera ai grillini: “Votati perché cliccati”. D’Ambrosio: “Tu doppio incarico” | VIDEO

FoggiaToday è in caricamento