menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Orazio Schiavone

Orazio Schiavone

Commissariamento Idv, Schiavone: “Soggetto politico che va dissolvendosi nel nulla”

Schiavone: "Ragioni addotte espresse peraltro con stupefacente linguaggio berlusconiano dal deputato Augusto Di Stanislao, nominato in Parlamento e non eletto come me"

Getta benzina sul fuoco e si difende Orazio Schiavone, capogruppo Idv alla Regione Puglia, in merito a quanto affermato dal commissario dell’Italia dei Valori Augusto Di Stanislao sul partito in Capitanata.

Schiavone, amareggiato per la decisione presa, ammette che le difficoltà emerse in Puglia, caratterizzate da continui abbandoni  e crescenti disimpegni in tutto il territorio regionale, sono tante, ma saranno i fatti e la storia a giudicarle.

Apprendo con sereno disincanto del commissariamento del partito che ho rappresentato in Capitanata, non senza sottolineare le ragioni addotte, espresse peraltro con stupefacente linguaggio berlusconiano dal deputato Augusto Di Stanislao, nominato in Parlamento, secondo il quale la decisione  sarebbe maturata al fine di consentirmi una totale dedizione all’impegno istituzionale che attualmente ricopro".

Esordisce così l’esponente dipietrista - “da eletto e non nominato nell’Assemblea Regionale” – sottolinea con ironia.

Quel che mi sento di dire ora insieme ai tanti amici, uomini e donne, che hanno condiviso e condividono il mio impegno nella politica e nel centro sinistra è che il preannunciato progetto di rinnovamento dell’Italia dei Valori,  al quale dichiara di voler lavorare il deputato-commissario Di Stanislao, non approderà a fascinose scoperte ma all’amara realtà di un soggetto politico che c’era e che oggi va dissolvendosi nel nulla, giorno dopo giorno e ciò in buona parte grazie alla meritoria azione commissariale portata avanti con encomiabile miopia” tuona Schiavone.

Auguro al neo commissario, buon lavoro ed in un certo senso lo ringrazio davvero con spirito sereno, perché mai come in questo caso “il castigo è un riposo per le anime gentili” conclude il consigliere regionale.   

 

        

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento