Raid contro i migranti a Foggia, "si è andati vicini alla morte". Il PD: "Disegno criminale a sfondo razzista"

Il commento di Davide Emanuele, segretario cittadino del PD, sulle sassaiole nei confronti dei braccianti agricoli in via Manfredonia a Foggia

Foto di repertorio

Per il segretario cittadino del PD "c'è un disegno criminale a sfondo razzista dietro i ripetuti raid ai danni di lavoratori migranti di colore impiegati nei campi della Capitanata. È solo per miracolo che nessuna delle tante pietre scagliate da auto in corsa abbia colpito a morte uno di questi ragazzi, però ci si è andati drammaticamente vicini"

Davide Emanuele punta il dito contro il silenzio della comunità: "Ciò che lascia sbalorditi, oltre alla ripetizione degli agguati, è il "silenzio" della comunità, quasi fosse assuefatta al clima di odio razziale instillato con scientificità da partiti sovranisti come la Lega e Fratelli d'Italia e da organizzazioni d'ispirazione fascista come Casa Pound e Forza Nuova. Per tutti loro, evidentemente, i "neri" devono essere confinati nelle campagne dove raccolgono i pomodori o l'uva o gli ortaggi coltivati e trasformati dalle nostre aziende agroalimentari".

Si oppone "alla logica e al disegno politico", "condanna con forza le aggressioni criminali ai danni dei lavoratori migranti, rispetto alle quali", a nome del Partito Democratico, "chiede alle Forze dell'Ordine di intensificare le attività d'indagine e repressione certamente già in corso" ed invita "quanti hanno assistito a questi folli gesti di collaborare con la giustizia affinché le nostre strade non si trasformino in zone franche"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emanuele aggiunge e conclude: "Il tema dell'immigrazione e dei lavoratori stagionali non può essere affrontato disseminando odio e paure ma incentivando la rete della integrazione e della tutela di chi, con il sudore e la fatica, lavora in un comparto strategico per la nostra economia. Per questo sosteniamo convintamente la scelta della Regione Puglia di attivare foresterie per lavoratori stranieri in alcuni dei Comuni più agricoli della Capitanata, così da garantire loro accoglienza e servizi dignitosi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora assalto a portavalori sulla A14: paura tra gli automobilisti e traffico bloccato verso Canosa

  • Intenso nubifragio su Foggia: allagamenti e black out in città, chiuso il sottopasso di via Scillitani

  • Coronavirus, risalita vertiginosa dei contagi: 26 nuovi casi in Puglia (9 nel Foggiano)

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • Emergenza Covid, ordinanza della Regione: obbligo di mascherina su spazi all'aperto, discoteche e locali

  • "Non posso 'chiudere' la Regione". Emiliano ai prefetti: "Regole ferree: dobbiamo convivere col virus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento