San Marco in Lamis: "Il nuovo sindaco ringrazia pagando con i soldi dei cittadini"

Ecco uno dei primi atti del nuovo sindaco. Senza pudore e senza ritegno vengono nominati, per 400 euro al mese, due voltagabbana della cosiddetta politica locale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Comunicato stampa del Partito Democratico di San Marco in Lamis

"Cittadini,

ecco uno dei primi atti del nuovo sindaco. Senza pudore e senza ritegno vengono nominati, per 400 euro al mese, due voltagabbana della cosiddetta politica locale (un ex Rifondazione comunista e un ex di Forza Italia). Niente concorsi, niente avvisi pubblici, niente giovani meritevoli, ma solo SERVI, giunti alla “corte dei miracoli” di Angelo Cera per le loro prestazioni elettorali.

Dopo la nomina degli assessori, scelti tra i candidati non eletti, anzi “trombati” come ci ha insegnato l’U.D.C. , e dopo l’ordine d’acquisto di nuove poltrone e tende da piazzare nella stanza del sindaco, la vera novità sono questi componenti dello STAFF ( 10.000 euro regalati dal sindaco e pagati dai cittadini).

Nei prossimi giorni assisteremo anche al miracolo della “moltiplicazione dei pani e dei pesci” da parte del nuovo sindaco. Infatti, al fine di prendere in giro i 10 consiglieri di maggioranza, ognuno di questi avrà una falsa delega, che sarà la duplicazione o la triplicazione di quelle già assegnate dal sindaco a se stesso, agli assessori e ai componenti dello staff.

Se il buongiorno si vede dal mattino, meglio di così non si poteva iniziare!"


 


 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento